Le 10 Lire Olivo, le avete conservate? Ottime notizie per voi: valore alle stelle

10 lire Olivo risalgono al 1946. Le avete conservate? Il vecchio conio riserva ancora delle succulenti sorprese per chi è stato così lungimirante da conservare degli esemplari

Monete
Monete – Foto da Pixabay

Che siate degli appassionati di numismatica, attenti collezionisti o semplicemente delle persone lungimiranti che hanno conservato qualche moneta del vecchio conio per semplice ricordo, quest’articolo potrebbe davvero fare al caso vostro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Mestiere di casalinga: si può ricevere uno stipendio dal coniuge?

Andate a controllare se tra i pezzi messi da parte della Lira ci sono anche le 10 Lire Olivo. Questo piccolo oggetto dal misero valore nominale oggi potrebbe fruttarvi una piccola fortuna. Andiamo ad analizzarlo.

Monete che valgono un tesoro: le 10 Lire Olivo del 1946

10 lire Olivo monete
10 lire – Foto dal web

Le 10 lire Olivo furono coniate nel 1946. Hanno una grande importanza a livello storico perché furono prodotte all’indomani della fine della Seconda Guerra Mondiale.

Sono denominate Olivo proprio in virtù dell’incisione su una delle due facce, ossia un ramoscello con tre olive e le foglie che separano la scritta del valore della moneta (L.10). In basso troviamo il simbolo della Zecca di Roma R e l’anno di produzione. Sono anche dette 10 Lire Pegaso per via della rappresentazione sul rovescio: la figura mitologica di Pegaso alato. Sotto vi è la scritta su due righe “Repubblica Italiana”. Lungo il bordo ci sono i nomi dell’autore e dell’incisore: Giuseppe Romagnoli e Pietro Gianpaoli.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Pagamenti e controlli: le modalità che accendono i riflettori del Fisco

E’ una moneta realizzata con una lega chiamata Italma (Italiano alluminio magnesio), pesa solo 3 grammi e misura 29 millimetri. Venne prodotta fino al 1950.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Ricordi il gettone telefonico? Oggi il suo valore è ben diverso: un autentico tesoro

10 Lire Pegaso Olivo 1946, se in Fior di Conio (ossia in condizioni ineccepibili, senza segni di usura) possono arrivare a essere scambiate oggi per ben 750 euro.

Le 10 lire Pegaso Olivo dell’anno seguente, quelle del 1947, sono state prodotte con due varianti: ovviamente la data differente e gli zoccoli più piccoli di Pegaso. Il suo valore odierno (se Fior di Conio) è pazzesco; un collezionista potrebbe arrivare a sborsare 4.500 euro.