Monete bucate. Antiche ma con un valore inaspettato

Il valore delle monete bucate. Una scoperta legata alla nostra storia che attribuisce ai nostri soldi un prezzo maggiore.

Monete bucate
Monete bucate (foto da Pixabay)

A quanto pare la frase “non vale più di un soldo bucato” non è corretta. Infatti dietro alle monete con un foro nel centro ci sono storie che attribuiscono loro un valore non proprio da ignorare. Dopo l’utilizzo del semplice baratto per lo scambio di merci la nascita delle monete fu una grande rivoluzione, sia per la loro praticità che per l’attribuzione effettiva di ricchezza o meno.

Inizialmente la moneta aveva più o meno valore in base al materiale di cui era fatta. Poi per renderla più fruibile e di immediato riconoscimento a queste vennero aggiunte delle caratteristiche. All’inizio erano la forma o le dimensioni a distinguerle, poi iniziarono a essere incise con decori, simboli identificativi e alcune con dei fori.

La storia del buco al centro delle monete non è ancora molto chiara, ma in base ai reperti rinvenuti, e alle monete attuali, si è certi che queste fossero utilizzate dall’oriente all’occidente. Il loro vasto utilizzo presuppone un certo valore e una certa efficacia che poi per qualche motivo negli anni è andata quasi persa. Certo è che se aveva un valore nell’antichità una moneta con il buco al giorno d’oggi ha ancora più valore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Ricordi il gettone telefonico? Oggi il suo valore è ben diverso

Le monete con il buco e il loro valore

Moneta bucata occidentale
Moneta bucata occidentale (foto da Pixabay)

Per quanto riguarda le monete bucate dell’oriente si pensa che nazioni, come ad esempio la Cina, utilizzassero oggetti simili alle monete come una sorta di eredità dei regni antichi. Inoltre si è pensato anche alla praticità di monete con il buco per i mercanti e commercianti che potevano tenerle tutte insieme legate con uno spago.

Interpretazione diversa per i popoli occidentali, soprattutto quelli nordici, come la Danimarca dove monete simili sono tutt’ora utilizzate. Alcuni ipotizzano che la presenza del foro sia legata a una specie di sistema di sicurezza per i bambini. Qualora un bambino ingerisse accidentalmente una moneta (che sono gli oggetti più comuni al mondo) il foro eviterebbe il soffocamento immediato.

Non sono solo i Danesi ad aver conservato questa tradizione, anche le monete da 5 e 50 yen giapponesi presentano ancora un foro nel centro. Come fosse un filo tra noi e il passato è la conservazione di un aspetto antico dei nostri avi che portiamo avanti come forma di rispetto alla loro sapienza. Ma se la storia delle monete bucate è certamente interessante e suscita una sorta di ammirazione verso il passato il loro valore lo è ancora di più.

LEGGI ANCHE ->Potrebbe averla chiunque. Una moneta con un dettaglio di unicità

Chiaramente il pregio di una moneta è legato alla sua rarità e unicità, in questo caso anche alla sua antichità. Ma anche nell’eventualità in cui il buco fosse solo un errore, un difetto venuto fuori durante la coniatura questo attribuirà un prezzo maggiore alla moneta, tanto da ampliarlo di 10 o 20 volte il suo valore originale.