Monete della Danimarca, perché hanno il foro al centro e quanto valgono

La peculiarità delle monete della Danimarca desta curiosità in molti. Per quale motivo presentano il buco centrale e quali sono le più ricercate.

Monete della Danimarca col foro centrale
Monete della Danimarca col foro centrale Foto dal web

Monete della Danimarca, sapete qual è la loro particolare peculiarità? Si tratta di pezzi contraddistinti da un foro centrale. La corona danese è ancora oggi in circolazione, dal momento che il governo centrale di Copenaghen ha scelto a suo tempo di non avvalersi dell’euro, pur facendo parte a tutti gli effetti dell’Unione Europea.

Ciò rappresenta un pò la situazione della Gran Bretagna prima che a Westminster prendessero la fin troppo nazionalistica e controproducente decisione di attuare la Brexit e di fuoriuscire dalla UE.

Una scelta dettata dall’orgoglio e dalla consapevolezza di poter correre con le proprie gambe, ma che comporterà tutta una serie di enormi difficoltà che già adesso la popolazione d’Oltremanica sta scontando. Di tutt’altro avviso è la situazione danese, con le monete della Danimarca che risultano anche alquanto forti da un punto di vista economico.

Il potere di acquisto delle monete danesi è soddisfacente, per quello che è lo stile di vita nel Paese scandinavo. Dove tante cose funzionano ed il livello di felicità è largamente diffuso.

Monete della Danimarca, quali sono le più pregiate

La valuta è la corona danese, detta “krone” nella lingua locale. C’è una curiosità che riguarda questo conio, e cioè che, ad ogni cambio al vertice del trono di Danimarca cambia anche l’aspetto delle monete. Le quali sono realizzate in oro ed argento, a partire dal 1873.

Prima c’erano gli scellini, che hanno un valore collezionistico medio di qualche centinaia di euro anche per quanto riguarda gli esemplari del XIX secolo. I 2 scellini di argento ad esempio vengono quotati 100 euro in media.

Le 20 corone d’oro del periodo della Prima Guerra Mondiale invece valgono 350 euro in condizioni “Splendida”, ma anche di più in stato di conservazione perfetto di Fior di Conio. Lo stesso vale per le monete da 1 corona del 1924, valutato dagli esperti di numismatica dai 600 euro a salire.

Leggi anche: Monete bucate. Antiche ma con un valore inaspettato

Perché hanno il foro centrale

I motivi per il quale le monete della Danimarca hanno il buco sono diversi, e tutti per finalità pratiche. Anzitutto va detto che, qualora un bambino dovesse malauguratamente ingoiarne una, il foro centrale consentirebbe comunque il passaggio di aria.

Leggi anche: Monete rare, siete fortunatissimi se possedete questa: quanto vale | FOTO

Leggi anche: Monete da 100 lire, quali sono le più rare: valgono 3mila euro | FOTO

Poi questa particolarità consente ai non vedenti di riconoscere subito le monete al tatto. Infine le popolazioni scandinave sono abituate da secoli a portare le monete tenendole unite con una cordicella che le attraversa appunto centralmente, in modo tale da minimizzare i rischi di perderle oltre che di trovarle subito.