500 lire, quali sono le più rare e desiderate: valgono migliaia di euro

Ci sono degli esemplari di 500 euro che possono fruttarci un vero e proprio tesoro. Magari li teniamo rinchiusi da qualche parte in casa.

500 lire quali sono le più rare
500 lire quali sono le più rare Foto dal web

500 lire, una delle monete più particolari che siano mai circolate in Italia. Merito anzitutto del fatto che a costituirlo era la particolare conformazione bimetallica, cosa che rendeva tale conio particolarmente vistoso e subito capace di distinguersi alla vista.

Prima di questo aspetto però le 500 lire sono state ben diverse. Ricordiamo le più vecchie 500 lire Argento oppure quelle definite “Caravelle”, che valgono una vera e propria fortuna oggi. Specialmente se dovessero ancora risultare in Fior di Conio.

Ed ancora di più se questo stato perfetto di conservazione dovesse riguardare delle monete che già si contraddistinguono per una limitata tiratura o per il fatto di rappresentare sulle proprie facciate un particolare personaggio o momento storico.

Andando ancora più indietro nella storia numismatica italiana, troviamo il taglio delle 500 in carta. Riguardo alle monete poi un esemplare raro è quello che emerge per un particolare errore di stampa, con le vele rappresentate sul rovescio al contrario. In questo caso gli esperti possono valutare tale variante della moneta anche 100 euro, se tenuta alla perfezione.

500 lire, quali sono quelle che valgono di più

Foto dal web

Ma ci sono altri esemplari – solamente 1004 – che hanno lo stesso errore ed in aggiunta anche la scritta “PROVA”, che in Fior di Conio valgono la bellezza di dodicimila euro.

Leggi anche: Vecchie 1000 lire, se avete questa versione siete fortunati

Quelle in argento risalgono agli anni Cinquanta e Sessanta. Non valgono molto – poco meno di 10 euro – ad eccezione di quelle del 1961 che invece vengono valutate 25 euro, proprio per una questione di tiratura inferiore rispetto a quelle degli altri anni.

Leggi anche: Gettoni telefonici, quanto valgono: occhio se li avete a casa | FOTO

Leggi anche: 2 euro, che fortuna se trovate questo: quanto viene valutato | FOTO

Un’altra moneta di prova è quella che vede l’effigie di Dante, e che vale sui quattromila euro. Coniata nel 1965, venne emessa allo scopo di omaggiare il Sommo Poeta in occasione dei settecento anni dalla sua nascita, avvenuta per l’appunto nel 1265.