Monete rare: 500 lire che oggi hanno il valore di un’automobile. Potreste averle conservate

Monete rare. 500 lire che potreste aver conservato come ricordo e che oggi valgono una vera fortuna. Andiamo a scorprirne la caratteristiche

 

Monete rare 500 lire
Monete rare nel salvadanaio – Foto da Pixabay

Le care vecchie lire non sono più in circolazione da quasi vent’anni. Eppure possono ancora riservarci qualche bella soddisfazione.

LEGGI ANCHE -> Monete rare, siete fortunatissimi se possedete questa: quanto vale | FOTO

Molte sono le persone che hanno voluto conservarne un ricordo mettendo da parte qualche moneta del passato conio nei salvadanai, portafogli o cassetti dimenticati. Ebbene, è il momento di dare un’occhiata e verificare se avete la moneta di cui parleremo a breve. Se, infatti, mantiene alcune caratteristiche potrebbe vale oggi un mucchio di soldi, che potrebbero addirittura consentirvi di acquistare un oggetto importante come un’automobile. Scopriamo di quale moneta si tratta.

Monete rare: tutte le informazioni sulle 500 Lire Caravelle d’Argento

Monete rare 500 lire Caravelle d'argento
Monete rare 500 lire Caravelle d’argento – Foto dal web

Le 500 Lire rappresentavano una moneta di modesto valore quando ancora non era vigente l’attuale conio: l’euro. Tuttavia, se i vostri genitori, nonni, o addirittura voi stessi avete conservato una moneta rappresentante le 500 lire italiane d’argento con tre Caravelle potreste aver fatto un gesto che oggi vi consentirà di ottenere un gruzzolo considerevole.

In generale, le 500 lire d’argento non sono rare. Sono state coniate nel 1959, 1960 e 1968; la quotazione al momento varia dai 3 agli 8 euro al pezzo. Alcune coniate nel 1961, invece, hanno un valore che oscilla tra i 7 e i 25 euro per via della loro tiratura minore.

Altri esemplari ancora che presentano degli errori di fabbricazione (quindi più rari), salgono per questo motivo di valore, superando 100 euro. Tuttavia, sono sempre da considerare diversi fattori importanti nella disciplina della numismatica come lo stato di conservazione della moneta stessa.

Le 500 lire Caravelle sono così composte: in una faccia è rappresentato il busto di una donna rinascimentale insieme a 19 stemmi civici delle città capoluoghi di regione dell’epoca. Dall’altro lato della moneta, invece, sono incise tre Caravelle che navigano verso destra.

Leggi anche: Un euro, questi due esemplari valgono migliaia e migliaia di euro | FOTO

Esiste una moneta molto rara che ha una particolarità unica, ossia le bandierine sulle cime degli alberi maestri delle Caravelle sono rivolte al contrario, controvento. Non è un errore di produzione ma una variante preziosa. Altra caratteristica di questa moneta è la scritta PROVA posta in basso a sinistra sotto le Caravelle. Risale al 1957 e ne sono state messe in circolazione solo 1004 copie.

Ebbene, chi è in possesso di questo oggetto sappia che ha un valore che oscilla dai 3mila ai 12mila euro, a seconda dello stato di conservazione. É una delle monete più rare della Repubblica Italiana