Monete rare, questi pezzi valgono oro e li hai chiusi nei cassetti a casa

Chiunque ha dei ricordi del passato conservati da qualche parte e tra questi figurano delle monete rare ormai. Oggi il loro valore è altissimo.

Monete rare i pezzi più ricercati in Italia
Monete rare i pezzi più ricercati in Italia Foto dal web

Monete rare, il sogno di ogni collezionista. In tanti tra coloro che si mettono ad accumulare monete di ogni epoca e periodo vorrebbero fare il cosiddetto colpaccio ed assicurarsi qualche esemplare molto raro e di valore. In questo concorrono la tiratura e lo stato di conservazione.

Meno esemplari coniati ufficialmente ci sono in giro e meglio è per quello che è lo status di pregiatezza delle monete rare. Così come aiuta moltissimo anche il reperirle in una condizione il più vicino possibile al nuovo. Senza segni di usura del tempo, facce lisce, tracce di ruggine e simili.

Le monete rare possono risalire anche ad un periodo relativamente recente. Ad esempio è il caso del 2 euro emesso dal Principato di Monaco nel 2007 e raffigurante l’effige della principessa Grace Kelly.

Il tutto avvenne per ricordare i venticinque anni dalla morte della bellissima ed amatissima moglie del principe Ranieri III di Monaco. Il conio ufficiale riferisce di ventimila ed uno pezzi messi in circolazione. Ed oggi una sola di quelle monete, se conservata alla perfezione, può raggiungere la quotazione ufficiale di oltre diecimila euro.

Monete rare, attenti a questi esemplari delle nostre lire

Foto dal web

Un altro esempio di monete rare arriva anche dalla 50 lire emessa a partire dal 1954. Erano gli anni in cui l’Italia cominciava a risollevarsi dopo la Seconda Guerra Mondiale, in vista del boom economico e del benessere che avrebbero contraddistinto poi gli Anni Sessanta ed i successivi.

Tale esponente della nostra vecchia valuta è rimasta in corso ufficiale fino a tutto il 2001, anno allo scadere del quale la lira andò in soffitta, definitivamente soppiantata dall’euro.

Gli esemplari di 50 lire più ricercati sono quelli dei seguenti anni:

  • 1954;
  • 1956;
  • 1957;
  • 1958;
  • 1959;
  • 1960;
  • 1961;
  • 1962;

Non tutti gli esemplari di 50 lire sono di valore

Note anche come “Vulcano 1”, quelle monete avevano il bordo rigato ed erano realizzate in Acmonital, con il lavoro della Zecca di Stato nella loro produzione andato avanti in maniera ininterrotta fino alla fine degli anni Novanta.

Leggi anche: Gettoni telefonici, quanto valgono veramente? Occhio a questi pezzi

Un singolo pezzo, in Fior di Conio, delle 50 lire del 1954, è stimato sui 200 euro. Valgono la metà le monete degli anni 1956, 1957 e 1962. Mentre quelle del 1959 e del 1961 hanno un valore medio di 600 euro. E meglio ancora fanno le 50 lire del 1960 (800 euro) e del 1958 (1300 euro).

Leggi anche: Monete, la data sbagliata potrebbe scaturire guai: il motivo

Leggi anche: Monete rare, attenti al raggiro: valgono davvero così tanto? FOTO

Tutte le versioni appartenenti ad altri anni non indicati valgono al massimo qualche decina di euro. Essenzialmente per un discorso di tiratura molto elevata, stimata in milioni di pezzi. Vale la pena controllare se abbiamo qualche pezzo vecchio in casa e dare uno sguardo soprattutto all’anno di conio, facilmente individuabile su una delle due facce.