Gratta e Vinci rubati, incastrato dalle matrici: giovane in manette

Il caso dei Gratta e Vinci rubati, incastrato dalle matrici: giovane in manette, i Carabinieri fanno emergere un dettaglio.

(screenshot video)

Risolto uno dei casi di Gratta e vinci rubati in Toscana: sono due gli episodi differenti che in queste settimane si sono verificati in Regione. L’ultimo appena qualche giorno fa a Livorno: una vicenda spiacevole quella di un tabaccaio che si era ritrovato la vetrina distrutta e svaligiato di diversa merce. Sottratti infatti sigarette, Gratta e Vinci e alcuni oggetti di bigiotteria. In precedenza un episodio simile.

Sorpreso coi Gratta e Vinci rubati: cosa hanno scoperto i Carabinieri

Il primo dei due episodi avvenuti in Toscana era accaduto appena qualche giorno prima a Cecina, sempre nel livornese. In questo caso, nel giro di alcune settimane, il responsabile del grave furto era stato arrestato dai militari dell’Arma dei Carabinieri. Si tratta di un ragazzo di 27 anni, che è originario di Fiesole, alle porte di Firenze e ha la residenza a Prato. Il giovane malvivente, però, è domiciliato a tutti gli effetti a Cecina, il luogo dove si è consumata la vicenda.

Leggi anche -> Gratta e vinci vincente regalato: la moglie litiga, rischio divorzio

I fatti risalgono all’11 dicembre, ma soltanto nelle scorse ore – dopo accurate indagini – i militari dell’Arma di Cecina, guidati dal maggiore Christian Bottacci, sono arrivati a identificare il 27enne, che deve rispondere del reato di furto aggravato. La spaccata al rivenditore è avvenuta con una bicicletta: questa è stata filmata dalle telecamere e poi rinvenuta nella casa del giovane ladro. Ma non è l’unico elemento che lo ha incastrato.

Leggi anche -> Rubati Gratta e Vinci in un bar, danno record: a quanto ammonta

In casa, il giovane aveva ancora gran parte della refurtiva: c’erano infatti diversi pacchetti di sigarette sottratti, ma anche dei Gratta e Vinci. In particolare, i Carabinieri fanno sapere che uno dei tagliandi sottratti al rivenditore era addirittura vincente e in attesa di passare all’incasso. Sembra infine che durante la fuga il ladro avesse perso alcuni biglietti, riconsegnati al rivenditore. Uno di questi – del valore di 5 euro – è stato successivamente acquistato da una donna, che ha vinto 500 euro.