Il valore inaspettato della lira: monete da decine di migliaia di euro

La lira continua a rappresentare una possibilità di guadagno, ma le lire legate al passato offrono prospettive di profitto davvero interessanti.

Collezione monete
Collezione monete (Foto da Pixabay)

Monete antiche, monete dimenticate ma che hanno segnato la storia dell’Italia e che ora, a distanza di tempo, la raccontano. Siamo abituati ormai a conservare o a ritrovare da qualche parte le vecchie lire e chiederci se possono valere qualcosa.

Di certo hanno un valore memorativo ma non tutte offrono un effettivo guadagno monetario. La ricchezza del cimelio legato al passato è determinata dalla loro rarità, anche se è bene non sdegnare nulla che non sia più in produzione. Un giorno qualunque esemplare potrebbe valere molto.

Infatti al di là delle lire che tutti più o meno ricordiamo ce ne sono altre un po’ più antiche il cui valore è davvero incredibile. Stiamo parlando di quelle monete coniate nella seconda metà degli anni ’30 in ricordo della conquista dell’Etiopia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->Novità pagamenti online. Sembra già non se ne possa fare a meno

Le monete storiche e il loro valore

5 lire Italia
5 lire Italia (Foto da Web)

In questo contesto fu prodotta la così detta “Serie Imperiale”, ovvero una serie di monete riportanti le imprese compiute in quel periodo. Trovarsi fra le mani una di queste monete segnerebbe un contatto con la storia passata e potrebbe regalare anche una bella somma di denaro.

Infatti tra le monete più prestigiose che appartengono a quel particolare periodo storico si ricordano quelle da 5 lire, appartenenti alla serie “Italia feconda”. Vennero coniate in argento dal 1937 al 1941 e riportano su un lato il profilo del re Vittorio Emanuele III, dall’altro lo stemma sabaudo e una donna che si prende cura di alcuni bambini.

VEDI ANCHE ->Soldi italiani verso l’estero, gli immigrati si lamentano

Se trovati in buone condizioni questi esemplari possono valere non poco, in particolar modo a seconda dell’anno di produzione. Quelle appartenenti all’anno 1938 furono vendute per valori simili a 6.000 euro. Le monete prodotte invece nel 1939 hanno riscontrato un valore di circa 12.000 euro, quelle nel 1940 sono state vendute per 7.000 euro e infine quelle del 1941 hanno raggiunto valori di circa 10.000 euro.