Lotteria degli scontrini come il Gratta e vinci: cosa cambia

La Lotteria degli scontrini non viene abolita ma solo rilancia in una forma nuova per renderla più accattivante

Lotteria degli scontrini
AnsaFoto

Non ha mai preso veramente il volo e ci sono ancora molti italiani che non conoscono neanche l’esistenza. La Lotteria degli scontri, così come il Cashback, è una misura concepita dal secondo governo guidato da Giuseppe Conte come strumento di lotta all’evasione fiscale.

Un modo per incentivare sia i consumatori a pagare con carta e lasciare traccia della transizione sia i commercianti a ricevere i pagamenti non in contanti, perché per entrambe le categorie ci sono dei premi.

Come dice il nome stesso è una lotteria, si tratta di un’estrazione non di numeri ma di scontrini e se il proprio viene scelto dalla sorte, arrivano molti soldi in regalo, anche per l’attività dove è avvenuto l’acquisto.

Quando Draghi è giusto al governo si vociferava dell’abolizione ma è stato così solo per il cashback anche se sta per tornare sotto altre forme. Sarà così anche per la Lotteria, rinnovata in gran parte.

Lotteria degli scontri, premi imminenti

Attualmente funziona così. Dopo aver scaricato l’app e inserito il proprio codice fiscale (non bisogna registrarsi con email, indirizzo, ecc…), si può da subito cominciare a partecipare alla Lotteria. Ogni volta che si fa un acquisto di almeno un euro pagando con la carta, bisonga comunicare la volontà di partecipare all’estrazione. Se anche l’esecente si è registrato, in pochi secondi lo scontrino viene inviato nel sistema, generandone altri virtuali.

Se ad esempio si fa un acquisto di 5,70 euro, si ottengono 7 scontri: 1 quello fisico più uno per ogni euro. Ma siccome nel caso preso ad esempio si superano i 50 centesimi, se ne generano 6 che sommati a quello cartaceo sono 7 (5, come gli euro spesi, più 1 per aver superato la soglia dei 50 centesimi più 1 all’atto dell’acquisto)

Le estrazioni sono settimanali, mensili e annuali con quest’ultima che regala ben 5 milioni di euro. Per controllare basta entrare nell’app.

Ma tutto è destinato a cambiare. Nel nostro paese i Gratta e vinci non passano mai di moda. Sono tantissimi i cittadini che ogni giorno giocano (con il rischio di cadere nella ludopatia), soprattutto gli anziani che, invece, usano poco la Lotteria.

Proprio per rivolgersi anche a loro, è allo studio un modo che possare rendere la Lotteria simili ai Gratta e vinci con sistemi più istantanei, in modo che si possa conoscere subito se il proprio scontrino è vincente.