Jackpot SuperEnalotto, le banche possono pagarlo? La risposta inattesa

Le vincite al SuperEnalotto possono anche essere molto alte: il Jackpot quella più alta, ma si riscuote in banca?

Superenalotto
Schedina Superenalotto (Foto Twitter)

Se dovesse capitare l’evento più unico per raro, dopo aver preso coscienza che ciò che sta succedendo è vero ed aver pensato cosa fare con quei soldi, il primo problema che bisogna porsi dopo una mega vincita al SuperEnalotto, è come riscuote e conservare la cifra che ci spetta.

Per mettere i soldi al sicuro e per garantirsi l’anonimato in caso di vincita stratosferica, se fossimo tra i pochi fortunati, probabilmente, vorrebbe mettere la vincita direttamente in banca. Ma cosa bisogna fare?

Vincite SuperEnalotto, quatto modi per incassare: non solo Jackpot

Innazitutto spieghiamo che ci sono quattro categorie di vincite al Superenalotto e altrettante modalità per riscuotere l’incasso.

La prima riguarda le vincite più modeste. Fino a 520 euro i soldi si possono ritirare in contanti presentando la ricevuta originale e integra della giocata vincente presso una qualsiasi ricevitoria abilitata al Superenalotto, quindi non solo presso quella dove è avvenuta la giocata. Un dettaglio di non poco conto per chi vuole garantirsi la privacy se la vincita è stata registrata in un posto che abitualmente frequesnta.

Si può anche incassare tramite assegno bancario non trasferibile, mostrando sempre la vincita originale in una ricevitoria abilitata.

La seconda categoria riguarda le vincite tra vanno da un minimo di 520 euro a un massimo di 5.200 euro. La legge antiriciclaggio non permette il ritiro in contanti di oltre 5.000 euro. Chi ha vinto meno può portare i soldi a casa senza problemi, chi va oltre la cifra deve seguire due strade.

Ottenere un assegno bancario non trasferibile in cui vengono indicati nome o ragione sociale del beneficiario oppure
chiedere l’incasso tramite bonifico bancario.

Terzo modo, vincita da 5.200 euro a 52.000 euro, che si può incassare solo tramite la banca, esclusivamente con un bonifico. Il pagamento bisogna però prenotarlo in uno degli specifici punti vendita abilitati. Si presenta quindi con la ricevuta e dà le sue coordinate bancarie per ricevere i soldi.

Ultimo scaglione, la vincita oltre i 52.000 euro. In questo caso non si deve andare in una qualsiasi ricevitoria abilitata ma, sempre con il biglietto vincente, in uno degli uffici premi della Sisal. Uno si trova a Milano in via Tocqueville 13 e un altro a Roma in viale Sacco e Vanzetti 89.