Auto elettriche, una bella novità per chi le usa per lavoro

Le auto elettriche in giro sono ancora poche nel nostro paese ma per alcuno c’è un incentivo importantissimo

auto elettriche
Pixabay

Il futuro è elettrico, anche se sembra ancora lontano. Nelle nostre città vediamo sempre più bici elettriche: si sta diffondendo la sensibilità ambientalista con un diverso tipo di mobilità, ma c’è ancora tanto da fare.

Sono in molti che preferirebbero comprare un’auto che non ha impatto sul pianeta vista la crisi climatica che stiamo vivendo, ma è evidente che non tutti possono ancora permetterselo. I costi sono ancora elevati.

Ma per incentivare alla mobilità alternativa, alcune aziende hanno deciso di andare incontro ai propri dipendenti affinché l’educazione ambientale possa dare i suoi frutti.

Come riportaviaelettrico.it, l’Alfa regala ai propri lavoratori ricariche gratis. La notizia è giunta dalla risposta che l’Agenzia delle Entrate ha dato alla società. Alfa aveva chiesto all’Agenzia se i benefit sono assoggettati a tassazione. La casa automobilistica è infatti impegnata da anni nella sensibilizzazione ecologica e ha rinnovando il parco auto aziendale con mezzi elettrici o ibridi.

Ma la grande notizia per i dipendenti è che c’è il riconoscimento di sei mesi di ricarica gratuita. Un modo concreto per passare dalla parole ai fatti. Se le auto aziendali sono ecologiche, un contributo lo si vuole dare anche ai propri dipendenti.

Una vera e propria educazione green a un fatto concreto contro l’inquinamento, vera e propria emergenza del secolo che non può aspettare ancora molto per essere risolta.

Auto elettriche, la situazione in Italia

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

In Italia ci sono gli incentivi per l’acquisto di mezzi elettrici ma il mercato ancora non è decollato. La situazione estera è ben diversa. In Gran Bretagna il governo di Londra ha cancellato i bonus per le auto, ritenendo il mercato ormai maturo.

Come a dire: auto elettriche ce ne sono in giro, gli acquisti vanno bene ed è inutile e economicamente pesante lasciare in vigore gli incentivi che restano solo per furgono, taxi e moto elettriche.

Incentivi ci sono anche per le società che acquistano e installano colonnine elettriche. Anche queste sono ancora poche nel nostro paese e ciò non incentiva gli italiani ad acquistare il mezzo per timore di avere difficoltà per fare un lungo viaggio.