Le 100 Lire dal valore esorbitante: ma restano i dubbi sulla cifra

100 Lire che vale una fortuna: le perplessità non sono poche perché anche se la moneta è particolare la vendita è molto cara

Moneta 100 Lire INTERNA
Cento Lire edizione Minerva (Foto Twitter)

Molti ormai si definiscono esperti di numismatica. La materia è invece molto complessa, esistono dei professionisti che studiano le monete antiche, ma il boom della compravendita  negli ultimi anni – trainati dal web – ha reso il mercato fiorente e molti “esperti”.

Per molti comprare un pezzo considerato raro significa avere una sorta di assicurazione per sé e per i figli in futuro, sperando che il valore possa aumentare sempre di più nei prossimi anni.

Ma ricordiamo quali sono le caratteristiche che fanno definire un pezzo pregiato. Innanzitutto quando è stato coniata la monete, quanti anni ha in effetti la moneta. A ciò si lega il secondo elemento, la rarità, anche se le due cose non sempre corrispondono. Una moneta, infatti, può essere stata coniata meno tempo fa ma in un numero limitato di esemplari e dunque è meno diffusa di quella più vecchia.

Perché la 100 lire vale 200mila euro

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Ci sono monete che hanno poi un valore davvero particolare, molto più grande di quello nominale. C’è ad esempio una 100 lire che può arrivare a valere addirittura 200.000 euro.

Ma perché una cifra così alta? Vediamo innazitutto di cosa stiamo parlando. È la 100 Lire Minerva del 1954 in Acmontial. La sua particolarità è che ha la scritta Prova. Infatti si trattava di un test dell’epoca. Tutte le monete prima di essere immesse hanno una versione appunto di prova, prima della versione definitiva. Ma in qualche molto questa è uscita dalla Zecca di Roma.

Sul dritto c’è una testa d’Italia coronata di alloro e le firme degli autori Romagnoli e Giampaoli INC. Altre incisione è Repubblica italiana mentre sull’altro lato viene raffigurata la Dea Minerva che si allunga verso lìalbero di alloro e ha in mano una lancia.

Quindi non resta che controllare bene a casa se sappiamo di aver conservato delle lire quando c’è stato il passaggio con l’euro. Sicuramente non è facile trovarla, ma provare non costa nulla. Qualora ci fosse, ovviamente è indispensabile la conservazione in ottimo stato.