50 lire Vulcano: un valore straordinario, cerca in casa

Le 50 Lire con il Dio Vulcano stanno letteralmente volando nelle principali aste numismatiche d’Europa: ecco quali sono e quanto valgono

50 Lire Vulcano BonificoBancario.it 2022111ì08
50 Lire Vulcano (Foto Twitter)

Secondo i maggiori collezionisti italiani, nonché secondo gli esperti europei di numismatica, una moneta prodotta in Italia sta letteralmente volando nelle quotazioni delle principali aste del momento. Si tratta della moneta da 50 Lire con la raffigurazione del Dio della lavorazione dei metalli Vulcano.

La moneta, secondo quanto apprende da fonti qualificate la Redazione di Bonifico Bancario, è diventata quasi introvabile e questo inevitabilmente ne aumenta il valore. Il suo successo, nello specifico, è legato a due particolari vicende storiche. La prima è in ordine al momento della sua entrata in produzione, la seconda è relativa all’esordio pandemia da coronavirus covid-19. Vediamo perché, quali sono le più ricercate e quanto valgono davvero.

50 Lire con il Dio Vulcano: hanno un valore incredibile

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Partiamo dalla tipologia di monete più ricercate. Le 50 Lire con il Dio Vulcano, ed ovviamente con tutte le altre principali decorazioni conosciute ossia la scritta REPVBBLICA ITALIANA, gli allori, la definizione nominale e la firma numismatica dei vari incisori sono entrate in circolazione nel 1954.

Ma dal 1950 al 1954, però, ne furono coniate tutta una serie di versioni di prova, versioni nelle quali compariva il monogramma R che era il simbolo della Zecca Centrale dello Stato, quella di Roma Salario e la scritta, minuscola, “prova”.

Quelle monete furono date ai lavoratori della Zecca dello Stato per testarle e gran parte di esse furono poi progressivamente ritirate dalla circolazione e distrutte. Questo particolare storico ha portato le monete battute nel 1950 a valere oltre 3500 euro, quelle del 1951 ad esser quotate 4800 euro, quelle del 1952 ad aver toccato punte di 8100 euro e quelle del 1953 a raggiungere l’incredibile somma di 11.800.

Tornano a scendere, perché già affiancate a quelle circolanti le monete del 1954, battute ad inizio 2022 a 6000 euro. In sostanza le 50 Lire con il Dio Vulcano del quadriennio 1950-1954 di fatto sono diventate un bene rifugio e la crescita di quotazione nel periodo 2020-2022 è in ordine alla crisi economica scatenata dal coronavirus: più domanda, maggior valore, una regola economica quasi perfetta