Poste Italiane cerca consulenti finanziari a Genova: i dettagli su come candidarsi

Poste Italiane vuole ampliare il suo organico a Genova, abbassando anche l’età media dei suoi dipendenti. Andiamo a scoprire più nel dettaglio quali sono le figure ricercate dall’azienda presente su tutto il territorio italiano.

poste italiane genova
(Pixabay)

Poste Italiane sta ricercando per la provincia di Genova, e anche su tutto il territorio nazionale, nuove figure professionali da immettere nella propria azienda.

Poste Italiane cerca consulenti finanziari

poste italiane genova
(Pixabay)

In particolare ricerca consulenti finanziari che andranno ad arricchire la grande rete di giovani che già lavora per Poste italiane.Le persone scelte saranno impiegate nei 158 uffici postali presenti a Genova.

Il consulente finanziario può essere considerato molto più di family banker, visto che deve instaurare un rapporto di fiducia con i clienti, sfruttando le sue capacità relazionali. Una figura che, in poche parole, accompagna il cliente negli investimenti da fare sul futuro.

Una grande opportunità lavorativa per i giovani che, in questo modo, entrerebbero a far parte di una realtà presente su tutto il territorio nazionale.

Candidarsi e avere informazioni al riguardo è semplicissimo. Non bisogna far altro che collegarsi al sito Poste, nella sezione Carriere.

Poste italiane amplia la sua ambizione e lo fa anche attraverso il piano “2024 Sustain & Innovate”.

In cosa consiste questo nuovo piano? Come spiegato anche da Matteo Del Fante, amministratore delegato di Poste Italiane, l’obiettivo è quello di contare circa 10000 consulenti finanziari e professionisti entro il 2024.

E’ evidente che, per Poste italiane, è importante contare su un personale giovane e qualificato che possa migliorarsi nel corso del tempo.

Basti pensare che, solo per la figura di consulente finanziario, sembra che entro il 2024 l’età media del lavoratore passerà da 42 anni attuali a 40 anni. Inoltre, la figura del consulente finanziario passerà da circa il 26% di personale laureato attuale a più del 50%.

Proprio per tutti questi motivi, Poste Italiane per il terzo anno consecutivo ha ricevuto il premio Top Employer Italia. Questo premio non fa altro che sottolineare l’importanza del grande sforzo che Poste italiane mette sulla gestione delle risorse umane.

Infatti non è da sottovalutare il fatto che Poste italiane sia una delle poche aziende che ha continuato ad investire sui giovani e sull’occupazione anche nel periodo della pandemia e post pandemico, nonostante ci fossero degli ostacoli evidenti.