WhatsApp, arrivano le “reazioni” ai messaggi: come funzionano

Non più soltanto su Messenger, da adesso le reazioni potranno essere inserite anche ai messaggi Whatsapp: come si utilizza la nuova funzione?

WhatsApp reazione messaggi funzione
(Webster2703 – Pixabay)

Inserire una reazione ad un messaggio, delle volte, può servire a salvare dall’imbarazzo di non saper cosa rispondere o anche a rafforzare il proprio pensiero su quelle parole. Fino a poco tempo fa, tale possibilità era prevista solo per Messenger (la messaggistica di Facebook) e – limitatamente al cuore- per Instagram. Le cose, però, sono cambiate e adesso la funzione “reazione” sarà disponibile anche per WhatsApp. Come fare per utilizzarla?

WhatsApp reazioni ai messaggi: la novità della nota applicazione di messaggistica

WhatsApp reazione messaggi funzione
(Niek Verlaan – Pixabay)

Un nuovo e rivoluzionario aggiornamento quello che gli sviluppatori di WhatsApp hanno reso disponibile alla propria utenza. Si tratta della reazione ai messaggi, una funzione che fino ad ora era fruibile solo su Messenger e Instagram (ma qui limitata esclusivamente all’apposizione di un cuoricino, lo stesso per esprimere like ai post).

WhatsApp, quindi, amplia ancora una volta e notevolmente le proprie funzioni rendendo unica l’esperienza dei propri utenti. Ma questa non è proprio una novità. Il gruppo aveva già reso noto lo scorso mese che si sarebbe applicato al fine di introdurre le reazioni ai messaggi scambiati in chat. Precisando, però, ci sarebbe voluto del tempo. Ne è passato pochissimo e la promessa è stata mantenuta, nonostante la complessità a livello tecnico dell’inserimento di tale possibilità.

Attualmente sono 6 le tipologie di reazione: il like, il cuore, il sorriso, il pianto, lo stupore, la tristezza e le mani in preghiera (anche se non è proprio questo il suo significato, sarebbe in realtà un “batti cinque”).

Ma come fare per utilizzare la nuova funzione? Innanzitutto bisognerà aggiornare l’Applicazione. Dopodiché basterà semplicemente tenere premuto sul messaggio ed apparirà la nuvoletta con all’interno tutte le reazioni. Sarà poi l’utente a scegliere quella che più gli aggrada. Il meccanismo è lo stesso, sia per Android che per Apple.

Una volta selezionata la reazione, chi ha scritto il messaggio riceverà una notifica come se vi fosse stata una vera e propria risposta. A livello di notifica, infatti, sarà la medesima.

Ma è già davvero disponibile per tutti? Su Whatsapp Web si ed anche su alcuni dispositivi. Per chi ad oggi sarebbe ancora rimasto fuori, non passerà molto tempo considerato che proprio Mark Zuckerberg, già lo scorso 5 maggio, aveva informato gli utenti che già da quel giorno avrebbero potuto usufruirne.