Bonus bolletta per chi versa in gravi condizioni di salute: in cosa consiste la misura

Il Governo, tra le tante agevolazioni, ha stanziato anche dei fondi da destinare a chi versa in condizioni di salute non ottimali. Ma andiamo a scoprire più nel dettaglio chi può beneficiare di questo bonus e in cosa consiste.

bonus bollette
(Pixabay)

Il Governo non si dimentica di chi presenta disagi fisici. Per questa tipologia di
persone, infatti, oltre ad altre agevolazioni, è previsto anche un bonus specifico in bolletta.

Un bonus destinato in particolare a tutti quei soggetti che presentano gravi condizioni di salute e necessitano di macchinari specifici. Dei macchinari essenziali per la vita di una persona affetta da grave patologia e, quindi, dei veri e propri salvavita.

Bonus bolletta per disagio fisico: a chi spetta

bonus bollette
(Pixabay)

Questi strumenti elettromedicali spesso hanno un grande consumo di energia che va a gravare sul bilancio economico anche di chi se ne prende cura.

Questo bonus bollette per disagio fisico è cumulabile anche con il bonus bollette ordinario
che scatta automaticamente con la presentazione dell’ ISEE ogni anno. Infatti al di sotto di una certa soglia di ISEE verrà corrisposto automaticamente il bonus bollette ordinario.

Richiedere il bonus è molto semplice. Per richiedere il bonus non è necessario la presentazione dell’ ISEE
come per il bonus bollette ordinario, ma è necessario presentare la domanda al proprio Comune oppure al
CAF.

Possono richiedere il bonus sia le persone intestatarie di fornitura elettrica che hanno gravi malattie per cui
è necessario l’utilizzo di strumenti elettromedicali, ma anche coloro che hanno intestata una fornitura
elettrica dove vive il soggetto affetto da grave malattia.

Tale bonus viene scontato direttamente nella bolletta in base al consumo reale dello strumentario
elettromedicale utilizzato. Ovviamente la somma viene suddivisa nelle 12 mensilità. Tra gli apparecchi ammessi per poter richiedere il bonus bollette disagio fisico vi sono:

  • ventilatori polmonari;
  • apparecchiature per pressione positiva continua;
  • aspiratori;
  • tende per ossigeno-terapia;
  • apparecchiature per dialisi peritoneale;
  • concentratori di ossigeno;
  • pulsossimetri;
  • monitor multiparametrici;
  • sollevatori mobili;
  • carrozzine elettriche;
  • apparecchiature per emodialisi;
  • pompe a siringa;
  • nutripompe;
  • pompe d’infusione;
  • sollevatori mobili a barella elettrici;
  • sollevatori mobili a sedile elettrici;
  • sollevatori per vasca da bagno;
  • sollevatori fissi a soffitto elettrici;
  • materassi antidecubito.