Risparmio, come e per cosa spendiamo: arriva l’app che aiuta la gestione

In supporto ai consumatori arriva negli store digitali un App che aiuta a capire come e per cosa spendiamo, si chiama EasyPol: ecco come funziona

EasyPol
EasyPol (Foto Twitter)

La crisi economica in corso obbliga i consumatori italiani ad avere una attenzione feroce, quasi spasmodica, all’educazione finanziaria. Il motivo è quasi banale, lo stile dei consumi in atto prima della pandemia da coronavirus covid-19 non è più praticabile.

Se a questo si aggiunge la fiammata dei prezzi delle materie prime dovuta alla guerra tra Russia ed Ucraina risulta evidente che le spese di gestione delle famiglie vengono messe a durissima prova.

I dati in tal senso sono pesantissimi, in particolare quelli macroeconomici. Nel 2020 l’Italia ha avuto una perdita del Prodotto Interno Lordo dell’11%. Il dato negativo con la risalita del 2021 e del primo quadrimestre del 2022 non è stato nemmeno coperto la perdita.

A questo si aggiunge l’esplosione dell’inflazione passata dallo 0,1% di fine 2019 al 6% di aprile 2022. Dato peraltro destinato a salire oltre il 7% entro settembre 2022. A rendere ancora più a tinte fosche il quadro generale arrivano i dati Istat del mese di aprile ed una ricerca dell’Adiconsum. Entrambe indicano un aumento dei costi vivi per le famiglie del 5,7% un aumento stimato in 1500 euro l’anno, 125 euro al mese. Dato stimato in crescita.

EasyPol, l’App che aiuta all’educazione finanziaria

Pago PA e Bollette
Pago PA e Bollette (Foto Twitter)

Una vera e propria ecatombe che, come detto, obbliga i consumatori ad una attenzione spasmodica ai costi ed all’educazione finanziaria. A tal proposito arriva in questi giorni negli Store Android ed iOS una applicazione che può risultare utilissima allo scopo.

L’applicazione si chiama EasyPol, in realtà è in commercio da due anni ma la versione aggiornata è particolarmente adatta al momento storico. E’ il frutto del lavoro di una startup di Roma composta dal CEO, Matteo Preziotti ed un team di lavoro tutto under 25.

L’applicazione è utile perché consente di gestire con tanto di report finanziari e categorizzazione delle voci di spesa il bilancio di una famiglia. L’app peraltro è collegata al Sistema di Pagamento della Pubblicazione Amministrazione PagoPa e, grazie ad un accordo specifico, anche con il sistema di pagamento di multe e tributi del Comune di Roma.

EasyPol permette, quasi alla stregua di un conto corrente aziendale di tracciare entrate ed uscite quotidiane, di generare grafici utili a capire le aree di sofferenza oltre ad attivare alert specifici sulle scadenza dei costi vivi, bollette, affitti e mutui in primis, ma anche sui superamenti delle soglie di spesa per una determinata voce.

“Avere consapevolezza dei movimenti finanziari di una famiglia è decisivo – sottolinea Preziotti in una intervista all’edizione romana del Corriere della Serasoprattutto in una fasa di crisi economica come quella attuale”. A breve sono previste nuove release con implementazioni dedicate al mondo della finanza. Provare per credere.