Bonus sociale, più persone hanno diritto: qual è il funzionamento

Bonus sociale, si allarga la platea dei beneficiari che passano da 4 a 5,2 milioni. Come aiuto concretamenti gli ingenti

Bonus luce e gas
Bolletta Luce e gas e bonus sociale (Pixabay)

La crisi attanagiha, fa paura, e sempre più persone hanno bisogno di un supporto economico. Negli ultimi mesi sono tanti gli interventi del governo, i bonus ci sono quasi per ogni spesa, ma quello sociale è sicuramente uno delle più grandi per il numero di cittadini che hanno diritto.

Dove gli italiani hanno maggiormente bisogno di supporto è nel pagamento delle bollette visto i continui rincari, soprattutto di luce e gas. Ed è qui in particolare che interviene il bonus sociale. Fino al 1 primo aprile ne beneficiavano i cittadini con un Isee di 8.265mila euro, poi il governo ha innalzato la soglia, portandolo a 12mila, aprendo le porte al bonus a 1,2 di cittadini in più che prima erano esclusi. Se poi si hanno almeno quattro figli a carico, si ottiene anche se l’Isee arriva a 20mila euro.

Bonus sociale, come fare per averlo

L’ampliamento della platea, però, al momento è fissato fino al 31 dicembre 2022. Al momento non si hanno altre informazioni ma siccome il caro-vita tende sempre più all’aumento, è probabile che ci sarà una proroga, ma ovviamente si dovranno trovare prima i fondi.

Il bonus si concretizza in uno sconto in bolletta. Non c’è nessun iter burocratico da seguire poiché non è prevista nessuna domanda da fare. Lo sconto, infatti, si applicherà in modo automatico.

Solo una cosa bisogna fare, presentare ogni anno la Dichiarazione Sostitutiva Unica (Dsu) e dunque si ottiene l’Isee e dunque sarà possibile vedere qual è la soglia, se si rientra o meno nel bonus.

Ma come si ottiene la Dsu e dunque l’Isee? Basta collegarsi al sito dell’Inps, e usare il sevizio dell’Isee precompilato. In alternativa anche i Caf (Centro Assistenza Fiscale) possono erogare il servizio.

Successivamente sarà l’Inps a selezionare le famiglie che avranno diritto al bonus per poi trasmettere i dati all’Acquirente Unico che collabora con Arera: a quel punto, attraverso il Sistema Informativo Integrato, gli enti che erogano i servizi di acqua e luce saranno informati e applicheranno lo sconto in bolletta automaticamente.