Bonifico bancario: c’è un modo per riceverlo velocemente

Il bonifico bancario è lo strumento più utilizzato e più veloce. Vediamo nel dettaglio cosa accade quando ne riceviamo uno.

bonifico bancario tempi ridotti
(foto Instagram)

Il bonifico bancario è un’operazione bancaria di trasferimento di fondi di denaro tra conti correnti diversi. Tale servizio può essere gratuito o a pagamento di una commissione a carico dell’ordinante. L’importo delle commissioni dipende da alcuni fattori come la tipologia di operazione, l’urgenza, la valuta e così via. Il bonifico bancario è sicuramente il mezzo di trasferimento di denaro più utilizzato dagli utenti. E il più veloce.

Le direttive europee sono state recepite appieno dal governo italiano specie nella lotta al denaro contante. La ratio alla base è la guerra alla evasione fiscale che sopravvive con i passaggi di denaro contante. La tracciabilità è la strada per il contrasto all’evasione e il limite dei pagamenti in contanti è stato abbassato a 999 euro dal 2022. Va da sè l’importanza assunta dall’operazione di bonifico bancario che consente la trasparenza dei pagamenti. Anche per quanto riguarda le numerose agevolazioni fiscali il pagamento tramite bonifico è una delle condizioni per rientrare nel beneficio.

Bonifico bancario e i tempi di accredito. Vediamo cosa c’è da sapere

Il procedimento da svolgere per effettuare un’operazione di bonifico bancario necessità in primis dei dati utili del destinatario. L’intestazione del conto corrente e l’IBAN sono i più importanti. In realtà non è quasi più necessario sapere la banca del destinatario. E’ sufficiente inserire l‘IBAN per risalire agli altri dati del destinatario.

L’IBAN dunque è indispensabile per effettuare un bonifico. Si tratta del codice che identifica in modo univoco un conto corrente di un determinato destinatario. Non c’è margine di errore; se l’IBAN è corretto le somme saranno accreditate su quel conto specifico e unico. Ultimo dato importantissimo è la causale del bonifico che fornisce la motivazione del pagamento. Può essere semplicemente costituita dal numero della fattura che si sta andando a saldare. Oppure sono previste delle diciture specifiche per i pagamenti inerenti alcune agevolazioni fiscali.

Parlando di bonifico è utile sapere le tempistiche previste per l’accredito della somma da un conto all’altro. Naturalmente esistono più variabili che determinano le tempistiche di accredito. La più efficace novità che ha velocizzato notevolmente i tempi di trasferimento di denaro tramite bonifico è la costituzione di un’area con all’interno gli Stati membri dell’Unione Europea. La SEPA (Single Euro Payments Area) semplifica di fatto le procedure e riduce le tempistiche relativamente ai bonifici effettuati all’interno della sua sfera di competenza.

La riduzione dei tempi di accredito per un bonifico effettuato all’interno dell’area SEPA è arrivata a uno al massimo due giorni lavorativi. In base alle banche interessate al trasferimento o all’orario in cui si è effettuata l’operazione. L’orario della presa incarico della disposizione varia da banca a banca.

Altro discorso se parliamo dei cosiddetti bonifici istantanei che, a fronte di una commissione più onerosa, effettuano il pagamento disposto in tempo reale. Si parla quindi di 10 secondi per l’accredito con il limite di 15mila euro ad operazione e l’irrevocabilità della disposizione. E’ possibile effettuare tali disposizioni h24, 7 giorni su 7. Naturalmente il tutto sempre considerando la sfera dell’area SEPA.