Incentivi Auto: super bonus per i redditi più bassi

Una circolare del Ministero dello Sviluppo Economico rimette in moto il meccanismo degli incentivi per l’acquisto delle Auto. Scende il limite di reddito per usufruirne. Tutti i dettagli

Incentivi Auto BonificoBancario.it 20221023
Incentivi Auto (Foto Facebook)

Mercoledì 19 ottobre è una data che molti consumatori hanno segnato con un cerchio rosso sul proprio calendario personale. Quel giorno, infatti, il Ministero per lo Sviluppo ha emesso una circolare che di fatto riapre la corsa agli incentivi per l’acquisto della auto a basso impatto ambientale.

La circolare, stilata dai tecnici dell’Istituzione, su indicazione del Ministro Giorgetti, ora passato al Ministero per l’Economia e le Finanza affonda le sua radici nel DPCM, l’ormai notissimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 agosto 2022. Il decreto disegnava il perimetro dei nuovi incentivi per la rottamazione e l’acquisto di veicoli ibridi o elettrici nonché i limiti di reddito necessari per accedervi.

Incentivi Auto, c’è la data della ripartenza

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Il Decreto, però, aveva però al suo interno un limite sostanziale, ovvero la data di scadenza per potersi accreditare alla richiesta di incentivo. La scadenza fissata era quella del 31 dicembre 2022.

La scadenza, cosi predittiva, non aveva però tenuto conto, più che altro non poteva prevedere la crisi politica che ha portato l’ex Presidente del Consiglio Mario Draghi alla dimissioni con il conseguente voto politico e la staffetta sulla poltrona più prestigiosa di Palazzo Chigi a favore di Giorgia Meloni.

Per questo motivo il Ministro Giorgetti, una sorta di trait-d-union tra il Governo Draghi e il Governo Meloni ha accelerato le pratiche per l’emanazione della Circolare applicativa. La Circolare, nello specifico prevede che alle ore 10 di mercoledì 2 novembre sarà aperta la piattaforma web, disponibile all’indirizzo ecobonus.mise.gov.it, dove i concessionari di auto interessati agli incentivi potranno prenotarsi.

Gli incentivi, ricordiamo, sono per  l’acquisto di auto non inquinanti, ibride o elettriche, con consumi di Anidride Carbonica CO2 fino ai 60 g/km. I nuovi incentivi premieranno in primo luoghi i consumatori con reddito inferiore ai 30.000 annui che avranno un incremento del 50% del contributo previsto.

Gli incentivi vanno da un minimo di 1500 euro ad un massimo di 5000 euro e variano a seconda della presenza o meno di auto da rottamare. Da segnalare che gli incentivi sono appannaggio anche dei noleggiatori purché il bene acquistato resti di loro proprietà per almeno 12 mesi