Cappotto: 4 consigli utili per scegliere il capo più adatto a te risparmiando un bel gruzzoletto

Cappotto: l’inverno è alle porte e le temperature sono scese vertiginosamente. Bisogna coprirsi bene. Come scegliere un buon capospalla senza spendere una fortuna?

Cappotto invernale
Cappotto invernale – Foto da Instagram

I fogli sul calendario sono stati strappati via velocemente e ci ritroviamo già al mese di Novembre. Sembra ieri che la calura delle settimane estive ci spingeva a trovare refrigerio con un buon gelato e una passeggiata in riva al mare.

LEGGI ANCHE -> Riciclo intelligente? Gli svariati usi dei cartoli per la pizza. Non l’avresti mai detto

A questa immagine se ne sostituisce una altrettanto romantica del tepore trovato grazie a una cioccolata calda, avvolti in morbide sciarpe. É arrivato il momento di correre ai ripari, di coprirsi bene e pensare, eventualmente, di sostituire il vecchio cappotto che non fa più al caso nostro. Ecco dei consigli utilissimi nella scelta del vostro futuro capospalla in modo da non gravare troppo sui risparmi ed essere comunque alla moda. Scopriamo come fare.

Cappotto: 4 consigli per essere alla moda e risparmiare denaro

Cappotto invernale
Cappotto invernale – Foto da Pixabay

Investite in capi di qualità. Un vecchio modo di dire recita: “Chi più spende, meno spende”. Sembra quasi una contraddizione rispetto all’obiettivo primario di risparmiare ma, in realtà, il prezzo è direttamente proporzionale alla qualità del capo. Certo, non è così nella totalità delle volte, si tratta di una generalizzazione. Tuttavia, un cappotto di buona fattura non dovrà essere sostituito a ogni cambio di stagione e potreste ritrovarvelo nell’armadio per decenni, senza che abbia difetti o fastidiosi pelucchi.

Non seguite la moda (o almeno non fatelo spasmodicamente). Potrebbe capitare che le tendenze di un particolare anno prevedano d’indossare cappotti con fantasie, stampe o colori particolari che sono appropriati per quel determinato periodo storico ma, con il passare anche di una sola stagione, vi farebbero apparire fuori luogo. Con questo non significa che dobbiate evitare di comprare un capo che vi piace. Tuttavia, se il vostro obiettivo è risparmiare, potreste optare per colori a tinta unica, tagli e fantasie intramontabili.

State attenti al fit. Cosa significa? Fate attenzione a come il cappotto vi cade addosso; non pensate solo al punto vita, osservate bene anche spalle e braccia. Quando andate a provarlo, indossate sotto un maglione spesso, non una camicia o un vestito sottile. Se non vi copre bene, comprereste un oggetto inutile per poi lasciarlo sepolto nell’armadio, gettando al vento i vostri soldi.

Prendete in considerazione l’usato. Di gran moda e in linea con la sensibilità contemporanea è l’idea di dare nuova vita ai capi usati. I negozietti vintage sono spopolati e anche le app sui nostri dispositivi digitali offrono un ventaglio ampio di opzioni. Si trovano vere e proprie occasioni. Non considerate il capo usato come “vecchio”. Semplicemente accade che ci si possa disinnamorare di un oggetto acquistato per svariati motivi o si sia cambiata taglia. Perché, dunque, non metterlo a disposizione di chi possa dargli nuova vita e far risparmiare un gruzzoletto?