Truffe bancarie, italiani in ginocchio. In milioni hanno perso tutto

Preste molta attenzione ai messaggi che vi arrivano, milioni di italiani truffati dagli istituti bancari. Cosa succede? Vediamo i dettagli.

Foto dal web

Anno nuovo truffe vecchie, i furbetti sono sempre pronti a racimolare soldi facili a discapito di altre persone. Purtroppo nel mirino dei malviventi ci sono finiti milioni di italiani che hanno perso importanti somme di denaro, la truffa è studiata a regola d’arte dal momento che a proporla sono gli Istituti bancari. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —-> Prelievi bancari limitati, scatta l’ora x. I contanti sono un problema, multe fino a 50mila euro

Prestate molta attenzione a questo messaggio…

Frodi - Intesa San Paolo - immagine dal web
Frodi – Intesa San Paolo – immagine dal web

Purtroppo in milioni subiscono truffe ogni giorno, i raggiri sono legati alle carte bancomat e possono andare in porto sia agli sportelli Atm che mediante alcuni tentativi di phishing. Ricevere messaggi sul cellulare o email è abbastanza “normale” per chi è nel mirino dei malfattori, siamo abituati a leggere cose più disparate anche dai nostri Istituti bancari, con la conseguenza che si hanno conti svuotati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Videocassetta che valgono 12.000 euro. Se è in casa tua sei ricchissimo

I malviventi si sono ingegnati in tutti i modi per raggirare ignari consumatori, anche allo sportello del bancomat è possibile truffare i cittadini, molti pin vengono letteralmente clonati durante i prelievi ed utilizzati per lasciare i conti in banca in rosso.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Oroscopo 2022, i tre segni che inizieranno l’anno con una svolta

Come possiamo proteggerci?

Innanzitutto evitando di risponde ad email o sms sospette, adottare sistemi di sicurezza elevati, i pin dei bancomat dovrebbero essere composti da almeno 6 cifre e non 4 come usualmente si fa. Se siamo incappati in una strana conversazione è bene interromperla subito, bisogna evitare anche di dare i nostri dati personali a perfetti sconosciuti. In caso di sospetti, avvisare immediatamente la polizia postale.

Inoltre è opportuno acquistare solo da siti fidati che presentano un lucchetto nella url del link, ci saranno sempre truffatori che vorranno mettere le mani sui vostri soldi, adottate tutti i modi per impedirlo.