Trasferirsi all’estero per guadagnare di più: questi sono i Paesi con gli stipendi più alti

Pensavi di trasferirti all’estero? Allora questa guida ti sarà utile per capire quali sono i Paesi in cui si registrano gli stipendi più alti. 

paesi stipendio più alto
(Pixabay)

Ogni anno cresce sempre di più il numero di giovani che decidono di lasciare l’Italia per trasferirsi all’esterno e cercare condizioni di lavoro migliori.

Prima di fare le valigie, è bene capire come bisogna comportarsi per vivere ed ambientarsi al meglio una volta arrivati in terra straniera. Per chi ancora fosse indeciso sulla destinazione del proprio viaggio, troverà questa guida utile a conoscere una serie di Paesi in cui si registra uno stipendio medio più alto.

I dati che seguono sono elaborati dal sito whatcareerisrightforme.com, che ha provveduto a realizzare una classifica molto utile.

Un giovane che compie questa scelta sa che va incontro a qualcosa di molto difficile. Trasferirsi all’estero non è qualcosa che si possa prendere alla leggera: bisogna tenere in considerazione diversi aspetti.

Prima di tutto, il titolo di studio, tanto scolastico quanto universitario, sarà molto utile sebbene non sufficiente per garantire un’ambientazione facile. Tra i requisiti indispensabili deve esserci una conoscenza approfondita della lingua del Paese scelto, se si vogliono evitare complicazioni e situazioni difficili da gestire. In tal senso, è utile frequentare dei corsi di lingua prima di partire, in modo da avere una base già al momento dell’arrivo. Sicuramente il nuovo cittadino del mondo sarà facilitato se c’è una conoscenza della lingua inglese, anche se non si tratta della lingua principale del posto di destinazione.

Altre skills che possono essere utili a chi deve partire, sono quelle dell’abilità comunicativa, l’adattabilità, la tendenza alla risoluzione dei problemi, un’ottima gestione del tempo, il team working. Questo permetterà di integrarsi più facilmente, non solamente all’interno di una community, ma anche nel contesto sociale e culturale del Paese.

Leggi anche -> Digitale terrestre: il calendario della risintonizzazione regione per regione e la lista dei 50 canali principali

Conoscere i Paesi con gli stipendi più alti: guida utile a chi vuole trasferirsi per guadagnare di più e migliorare il proprio stile di vita

paesi stipendio più alto
(Pixabay)

Prima di apprendere almeno il livello base della lingua e cercare un lavoro, è importante scegliere la destinazione migliore.
Conoscere lo stipendio medio annuo di un Paese può aiutare a capire dove orientarsi. Questi sono 5 Paesi che registrano un guadagno più alto.

Leggi anche -> 1.000 lire Montessori e il loro grande valore

5. Paesi Bassi

L’Olanda viene spesso consigliata a tanti giovani che abbiano voglia di lasciare l’Italia. Sulla base di quanto detto dal World Happiness Report delle Nazioni Unite del 2017, i Paesi Bassi vengono catalogati come i “più felici al mondo”.
Presentano ottime istruzione pubblica, infrastrutture e assistenza sanitaria.

Il reddito medio annuo arriva a toccare i 44.590 euro. Tra i posti di lavoro più redditizi, ci sono quelli nelle industrie agricole, di macchinari e attrezzature elettriche, di prodotti metalmeccanici e di ingegneria, di prodotti chimici, edilizi, petroliferi, elettronici e sportivi (pesca con precisione).

4. Norvegia

La Norvegia occupa il primo posto della classifica World Happiness Report dell’Onu. Contribuisce a questa posizione anche il più basso tasso di criminalità del mondo.
Il reddito medio è pari a 44.799 euro e le principali industrie sono quella del petrolio e del gas, delle spedizioni, l’acquacoltura, la pesca, la produzione alimentare e della carta, la costruzione navale, la produzione di prodotti chimici, tessili, metalli, di legname ed estrazione mineraria.

3. Svizzera

La Svizzera è da sempre un Paese molto noto per il reddito pro capite alto. La sua vicinanza geografica con l’Italia la rende una scelta preferenziale per gli italiani.
Registra un reddito medio annuo di 51.382 euro e i maggiori posti di lavoro da considerare sono nel contesto di produzione di macchinari, orologi, prodotti farmaceutici (in particolar modo in questo periodo storico), prodotti tessili, chimici, turismo, banche, assicurazioni e strumenti di precisione.

2. Stati Uniti

Il sogno americano non passa mai. Gli Stati Uniti rappresentano circa il 25% del PIL mondiale. Sono una potenza in grandissima crescita per quanto riguarda la ricerca scientifica e culturale, nonostante ultimamente stiano facendo i conti con la Cina.
Risulta anche abbastanza semplice ambientarsi grazie alla convivenza di etnie molto diverse.

Il reddito medio annuo arriva a 51.668 euro. I principali settori sono quelli riguardanti i beni di consumo, l’elettronica, il petrolio, i veicoli a motore, l’acciaio, le telecomunicazioni, i prodotti alimentari, chimici, aerospaziali, il legname e l’estrazione mineraria.

1. Lussemburgo

In assoluto al primo posto, Lussemburgo è il Paese dove si guadagna di più. Nonostante sia piccolo, presenta un’economia avanzata e uno dei PIL pro capite più alti al mondo.
Tra le lingue ufficiali ci sono il lussemburghese, il francese e il tedesco e metà della popolazione presente è straniera.

Annualmente si raggiunge un reddito medio pari a 53.124 euro e i settori più forti a cui puntare sono: servizi finanziari e bancari, vetro, allumino, tecnologia, telecomunicazioni, ingegneria, trasporto merci, prodotti chimici, biotecnologia e turismo.

Ora, il prossimo step da compiere è quello di scegliere la destinazione. Poi sarà necessario acquisire le skills adatte e… preparare la valigia!