Bonus musica, come funziona l’agevolazione sul 730

Bonus musica, come funziona l’importante novità introdotta quest’anno: guida a come compilare il modulo senza sbagliare

Bonus musica
Foto Ansa

Da ques’anno nel modello 730 c’è l’esordio di una nuova detrazione, il cosiddetto Bonus Musica. Un’opportunità per molte famiglie che hanno figli aspiranti musicisti, un modo per aiutare chi coltiva un sogno importante nel mondo della cultura. Vediamo qual è il funzionamento dell’agevolazione.

Ad usufruire della misura sono i giovani che studiano musica e che hanno tra i 5 e i 18 anni, ma il bonus non viene erogato a tutti. Per intenderci, non è come il bonus più importante del 2022, quello Unico e universale per i figli fino ai 21 anni. In questo caso le regole sono più stringenti perché è riservato a ch ha un reddito che non supera i 36 mila euro.

L’iscrizione a bande, cori e scuole di musica fino a un importo massimo di 1.000 euro rientra tra le spese che danno diritto a una detrazione Irpef che è pari al 19%. La norma è stata introdotta con il comma 346, articolo 1, della Legge di Bilancio 2022 con la quale si è voluto dare maggiore peso allo studio della musica.

A beneficiare non sono solo i figli a carico ma può essere lo stesso genitore e i bonus possono riguardare anche più di uno, sempre entro il limite di 1000 euro per ognuno.

Bonus musica, come compilare il modulo

Bonus musica
Modello 730 (foto Facebook)

Vediamo come bisogna fare materialmente per compilarlo. L’iscrizione annuale o l’abbonamento devono riguardare istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica (Afam), istituti che siano dunque legalmente riconosciuti come scuole di musica iscritte nei registri regionali.

I pagamenti ovviamente devono avvenire in modo tracciabile quondi con un versamento postale o bancario, con le carte (di credito, di debito o le prepagate, assegni bancari e circolari. Per chiedere l’esenzione nel modello 730/2022 bisogna andare nel Quadro E – Oneri e Spese, nello specifico nei righi da E8 a E10 della SEZIONE I.

Il codice dell’agevolazione è il 45 e se riguarda più di un membro della famiglia bisogna compilare più di un rigo, da E8 a E10, basta però trascrivere sempre lo stesso codice e il valore della spesa. Qualora l’iscrizione fosse ripartita tra i genitori, è necessario riportare la quota detratta per ognuno di loro.