Patente di guida: cambiano di nuovo le regole. Questa volta è stravolgimento totale…

Le regole stanno per cambiare di nuovo: milioni di persone potrebbero ritrovarsi in difficoltà con l’aggiornamento della normativa legata alla patente di guida. Questo è quello che sta per succedere…

patente guida nuove regole
(Pixabay)

Come l’esame di maturità, l’esame della patente di guida resta una delle più grandi difficoltà affrontate da un giovane uomo o una giovane donna.
Chi non ricorda il senso di leggerezza e felicità nell’aver superato un esame che porta un passo più vicini all’indipendenza? Quel pezzo di carta dava ufficialmente accesso al mondo degli adulti, permettendoci di andare in autonomia ovunque desiderassimo.

Il sentimento legato alla patente non è cambiato nel corso degli anni, né tantomeno le modalità con cui si svolge l’esame: sono sempre le stesse da quando è entrata in vigore la patente europea. Si frequenta il corso o ci si prepara autonomamente e poi si sostiene un esame diviso tra parte teorica e parte pratica.
La parte teorica consiste in un quiz di 40 domande da terminare in mezz’ora. Il limite massimo di errori da poter fare per non essere considerati idonei è 4.

E’ arrivato il momento, però, di salutare questa versione dell’esame di guida per dare il benvenuto a nuove regole che renderanno più complesso il procedimento per prendere la patente.
Vediamo in che modo verrà stravolto.

Patente di guida, sta per cambiare tutto: l’esame si rinnova e diventa più difficile

patente guida nuove regole
(Pixabay)

Tra le nuove regole, ci sarà un rinnovo del numero di domande del quiz: diminuiranno da 40 a 30 con solamente 20 minuti di tempo a disposizione.
Il numero massimo di errori tollerati è 3, altrimenti si viene bocciati.

Leggi anche -> Bonus patente 2022, come richiederlo? Gli ultimi aggiornamenti

Anche per chi deve rinnovare la patente scaduta ci sono dei cambiamenti. Per chiunque venga fermato dalle forze dell’ordine e trovato con una patente non in regola, rischia una multa che va dai 158 euro fino ai 638 euro.
In più, il documento scaduto viene inviato alla Prefettura e per rientrarne in possesso, l’intestatario dovrà sottoporsi ad un esame medico che attesti nuovamente l’idoneità alla guida.

Leggi anche -> Ritiro della patente, basta una dimenticanza: c’è anche la multa

Qualora davanti alle forze dell’ordine ci fosse una persona che non ha mai preso la patente di guida, la sanzione sarà di 5100 euro (3570 euro se pagata entro i primi 5 giorni). Se si viene fermati più di una volta, la sanzione sale ad oltre 30 mila euro. Verrà sequestrata l’autovettura e, nei casi di reiterazione, si può incorrere nella pena di un anno di carcere.