Canone Rai, come pagarlo? Dal 2023 una tassa per tutti nel 730

Canone Rai 2023 tolto dalla bolletta della luce: si tema che possano esserci gravi conseguenze in caso di mancato pagamento

Rai
Foto social

Da un po’ negli ambienti politici circola la possibilità di apportare un importante cambiamento per quanto riguarda il Canone Rai dal prossimo anno. Dal 2016, con Matteo Renzi Presidente del Consiglio, la tassa della Tv pubblica si paga con la bolletta della luce. Ai precedenti 100 euro l’anno, da saldare durante il mese di gennaio, si è sostituito il metodo di 9 euro al mese per un totale di 10 mesi e dunque 90 euro all’anno.

Il canone della Rai prima era molto evaso dagli italiani ma con l’inserimento nella bolletta della luce non è stato più possibile non pagare. Dal 2023, però, le cose potrebbero cambiare. Bolletta della luce e canone Rai potrebbero di nuovo essere separata, con l’azienda di Stato che sembra essere preoccupata perché sono previste molte entrate in meno.

Canone Rai 2023 con la cartella esattoriale?

Rai
Foto Ansa

Ma ciò non significa che ci sarà un ritorno al passato con il canone pagato autonomamente come prima. Potrebbe essere inserito nel modello 730 e dunque essere pagato con la Dichiarazione dei Redditi. Diventerebbe dunque una voce del modello con pagamento a conguaglio come l’Irpef o le addizionali.

Sorge però un problema: chi non è tenuto a presentare la Dichiarazione dei Redditi come farà a pagare il canone della tv? Se il canone non sarà più inserito nella bolletta della luce, in qualche altro modo si dovrà fare. Potrebbe trovarsi la soluzione prendendo esempio dall’estero, dalla Francia in particolare, con la televisione pubblica che si paga con la tassa sulla casa.

Ma altri Stati possono offrire anche nuovi spunti: in Israele, per fare un altro esempio, si paga con il bollo auto (altra tassa, a sua volta, molto odiata dagli italiani).

Ma come per chi non fa la Dichiarazione dei redditi perché incapiente, lo stesso problema si presenterebbe per chi non ha un’auto o non è proprietario della casa. Allora come fare? Allo studio varie soluzioni e non è escluso che potrebbe arrivare direttamente una cartella esattoriale, con tutte le conseguenze che ne derivano in caso di mancato pagamento.