Maddie McCann, l’orrore 15 anni dopo: “Se lasci i bambini a casa…”

Fa discutere ancora la scomparsa di Maddie McCann, l’orrore in uno spot 15 anni dopo: “Se mangi a casa…”.

spot burger Maddie McCann
ANSA/HO EDITORIAL USE ONLY /DC

La scomparsa della piccola Maddie McCann, avvenuta durante una vacanza con la famiglia in Portogallo 15 anni fa, è ancora in primo piano nell’opinione pubblica britannica. Ma quello che sta avvenendo in queste ore ha sconvolto i consumatori britannici e adesso la notizia ha fatto il giro del mondo. Desta sconcerto la campagna pubblicitaria della Otley Burger Company, una società che gestisce camioncini per la distribuzione di hamburger e fast food. Adesso la Advertising Standards Authority ha chiesto a Instagram, Facebook e Twitter di rimuovere l’annuncio pubblicitario, sebbene questo sia ancora visibile su Facebook.

Orrore Maddie McCann: la terribile pubblicità censurata sui social

Ma cosa viene detto in questo annuncio che ha sconcertato la Gran Bretagna? La Otley Burger Company è un’azienda di cibo da asporto del West Yorkshire. Ha dato il via a una campagna pubblicitaria in occasione della festa della mamma, che in Gran Bretagna si è celebrata il 27 marzo 2022. Le protagoniste sono Madeleine McCann e sua madre, Kate. Quest’ultima, ovviamente, inconsapevole del fatto che la sua immagine fosse stata sfruttata in quel modo. Perché il contenuto di tale campagna fa venire davvero la pelle d’oca.

La pubblicità mostra una foto di Kate McCann davanti a un’immagine della figlia scomparsa Madeleine. Le inserzioni sono state pubblicate su Facebook, Instagram e Twitter, che adesso è corsa ai ripari, censurando lo spot. “Abbiamo ritenuto che qualsiasi riferimento a un bambino scomparso potesse essere angosciante”, fanno sapere da META, il colosso fondato da Mark Zuckerberg, censura anche da Twitter. Lo spot è davvero sconcertante e ovviamente chi lo ha creato è finito nell’occhio del ciclone. Troppi gli elementi riprovevoli: una piccola immagine sovrapposta in cima alla foto principale sembra mostrare un uomo in nero che scappa con Madeleine McCann.

A creare sconcerto è però soprattutto il claim della campagna, che suona più o meno così: “Con gli hamburger così buoni, lascerai i tuoi bambini a casa. Qual è la cosa peggiore che potrebbe succedere”. Secondo quanto affermato, lo spot dovrebbe essere stato cancellato o modificato, ma le polemiche non si sono spente. Si tratta del resto della stessa azienda che in occasione della festa del papà dello scorso anno, pubblicò foto di noti serial killer. Ma se all’epoca la campagna venne considerato – più o meno giustamente – black humour, stavolta certamente si è superato il limite della decenza.