“Commesse 18enni senza impegni familiari”: l’annuncio di lavoro shock

“Commesse 18enni senza impegni familiari”, fa discutere un’offerta in Veneto: molti difendono la scelta sui social

Annuncio lavoro Asiago

Forse la proprietaria era ben consapevole che un annuncio del genere avrebbe provocato reazioni furiose. Se la previsione era stata formulata, è stata giusta perché così è successo. Vero anche il contrario, ossia che molti hanno sposato il contenuto del volantino affisso davanti all’attività commerciale.

La foto viene da Asiago, in provincia di Vicenza, ed è diventata virale grazie anche a Charlotte Matteini, giornalista de Il Fatto Quotidiano, sempre attenta a quello che succede nel mondo del lavoro.

Si cercano commesse di 18 anni “libere da impegni familiari“. Nessun marito né fidanzato e soprattutto figli – scrive su Twitter la giornalista che riporta le parole della proprietaria – perciò meglio giovani. Chi è madre spesso si assenta, è il ragionamento.

“Commesse 18enni senza impegni familiari”: c’è chi sostiene l’annuncio

Screen Charlotte Matteini

Subito il popolo della rete si è diviso. C’è chi riporta la propria esperienza all’estero dove, scusandosi per la domanda per aver ficcato il naso in una faccenda privata, solo dopo l’assunsione è stato chiesto se a casa ci sono figli: motivo? I benefit previsti valgono anche per loro.

C’è chi fortemente vuole rivendicare il giusto diritto di scegliere di avere dei figli, di voler coniugare impegni lavorativi e familiari e chi, invece, pensa che una domanda del genere non c’entri nulla con il lavoro.

Ma forse ciò che crea ancora più scalpore, dopo l’annuncio in sé, è il sostegno dato a chi l’ha scritto. In molti pensano che sia giusto assumere chi non ha figli piccoli perché le assenze diventano davvero elevate.

Si ritorna quindi a parlare di uno problema (uno dei tanti) che riguarda il lavoro in Italia, la condizione della donna in particolare chi non è più giovanissima.

C’è una discriminazione di fondo secondo chi sostiene che mai si dovrebbero vedere annunci del genere. La prima persona che l’ha fatto pare essere stato un turista, un cittadino estero abituato a ben altro quando si parla di lavoro. L’ha fotografato dando inizio al ciro dei social che ha avuto la svolta con il tweet della Matteini.