5 consigli per scegliere un mutuo, conoscerli vi cambierà le prospettive

Alcuni consigli importanti prima di decidere quale mutuo scegliere. Ci sono molte offerte ma è sempre bene sapere come orientarsi.

Consigli mutuo
Scegliere un mutuo (Foto da Pixabay)

Scegliere di accendere un mutuo è una decisione che ci accompagnerà per diversi anni della propria vita. La scelta di caricarsi di un mutuo andrà ad influire sulle proprie entrate per diversi anni e quindi ci sono molte considerazioni importanti da fare prima di proseguire in una simile decisione.

La durata del mutuo varia a seconda dell’importo scelto ma può durare anche diversi decenni. Togliendo per anni una bella fetta del proprio stipendio. Motivo per il quale gli istituti che concedono i mutui devono prima informarsi nei minimi dettagli della situazione economico-finanziaria del loro cliente.

Si tratta quindi di una scelta molto importante alla quale poi non ci si può più sottrarre. La prima regola da seguire è quella di informarsi il più possibile sotto ogni punto di vista che riguarda l’accendere un mutuo. Poi è bene riflettere con attenzione sulle proprie possibilità, sulle proprie prospettive e seguire questi 5 consigli utili.

5 consigli prima di scegliere un mutuo

Consigli mutuo
Termini e condizioni (Foto da Pixabay)

Quando si inizia a valutare di prendere un mutuo è bene fare più confronti. Una delle voci importanti da tenere in considerazione è lo Spread. Si tratta del costo effettivo che ogni banca richiede ai clienti, che si aggiunge al tasso del mutuo e va a incidere sulla rata mensile.

Valutare con attenzione anche il Taeg, ovvero il Tasso Annuo Effettivo Globale che indica il costo del finanziamento già completo di spese accessorie, di perizia e d’istruttoria, previste per la sottoscrizione del mutuo. Si consigli anche di assicurarsi che il tasso non sia solo un tasso d’ingresso (tasso promozionale previsto solo per le prime rate del mutuo), ma che sia un tasso a regime e quindi valido per tutta il periodo.

Spesso chi concede il mutuo offre molte possibilità adattabili alle varie esigenze e in diverse occasioni possono presentarsi anche opportunità miste. Come ad esempio il Mutuo Variabile con Cap, che prevede di sottoscrivere un mutuo a tasso variabile con un limite massimo oltre il quale il tasso d’interesse non potrà mai salire, anche se i tassi di mercato dovessero superarlo. Oppure il Mutuo a Tasso Misto tramite il quale è possibile cambiare il tasso di interesse periodicamente, passando da un variabile ad un fisso e viceversa. Ma si ricorda che se sono molto vantaggiosi per voi non lo sono per chi li concede e quindi spesso la banca è costretta ad aumentare i costi per il mutuo.

Si ricorda poi di informarsi sulle varie agevolazioni che alcune banche mettono a disposizione, attraverso le quali è possibile avere vantaggi sulle detrazioni o sugli interessi. Infine si consiglia di evitare di chiedere altri finanziamenti prima di accendere un mutuo. Chi ve lo concede potrebbe vedervi in una situazione economica non troppo stabile.