Internet, boom di siti .it: un crescita senza precedenti

Internet, sempre più siti in particolare co il dominio .it. L’incremento registrato nel 2021 è pari al 150%

Internet siti .it
AnsaFoto

Sempre più siti in un settore in particolare. Registro.it, ossia l’anagrafe dei domini in Italia e organo dell’Istituto di informatica e telematica del Cnr (Cnr-Iit) ha comunicato che sono oltre 12mila i nuovi siti che hanno come indirizzo .it.

Lo stesso istituto nel 2017 ha istituito l’Osservatorio permanente Ict In the Net il cui obiettivo è analizzare la diffusione su internet dei vari settori appartenenti all’Ict (tecnologie dell’informazione e telecomunicazione), che hanno avuto un incremento del 150%. Un segnale chiaro di come quel settore della tecnologia sia particolarmente florido, con utenti sempre maggiori alla ricerca di informazioni.

Un altro dato interessante che ci indica la crescita del settore e che oggi i siti in materia registrati hanno un +70,6%. Un tendenza che sale sempre di più se consideriamo che nel 2017 la percentuale di crescita era al 47,4%.

Il commercio è invece in crescita dal 21%, un dato comunque positivo spinto certamente anche dalla pandemia che ha diffuso ancora di più l’abitudine comprare online.

Internet, siti .it: perché è l’estensione più diffusa

Per essere più precisi sono 12.175 i nuovi siti .it registrati nel 2021 nel settore Ict con quelli legati alle telecomunicazioni e all’informatica che sono ben il 90,92%. In questa particolare classifica ci sono al secondo posto i domini che si occupano di commercio e riparazione al 5,64% poi news e i blog al 2,63%, ultima la fabbricazione che non raggiunge l’1%.

La maggior parte dei siti in tutto il mondo terminano con .it e .com. Qual è la differenza? .it è il dominio di primo livello che è stato assegnato all’Italia mentre l’altro è di carattere commerciale.

Per registrare un dominio con questa estenzione infatti bisogna essere un’azienda con sede in SSE o un cittadino/residente maggiorenne nei paesi appartenenti allo Spazio Economico Europeo (ma anche Svizzera, San Marino o Vaticano). Oggi però non è più così e .it non indicata solo siti italiani perché oggi è tra i più acquistati a livello globale. Motivo? It è il prinome in terza persona singolare in inglese e si riferisce alle cose e quindi è utilissimo per frasi accattivanti e facili da ricordare. Insomma, il motivo è prettamente di marketing.