Assegno unico, pagamenti bloccati: cosa sta succedendo


Novità in arrivo per l’assegno unico: fate attenzione ai limiti previsti, tutti i dettagli al riguardo. 

monete rare
soldi (Pixabay)

L’assegno unico è uno degli argomenti più discussi negli ultimi tempi e milioni di famiglie italiane hanno fatto richiesta ed hanno ricevuto, almeno per adesso la cifra. Si tratta di un sostegno economico per i nuclei familiari con i figli a carico minori di ventuno anni.

La richiesta deve essere inoltrata dal settimo mese di gravidanza e l’importo che si può ricevere varia a seconda del proprio reddito. Da Marzo sono stati inviati i primi soldi, ma c’è ancora qualche dettaglio da sistemare.

Assegno unico, primi pagamenti bloccati: il motivo

Nei primi tre mesi la maggior parte dei richiedenti è riuscito ad ottenere la quota stabilita dalla legge, ma a quanto pare attualmente iniziano a nascere dei problemi.

Molti devono ancora ricevere i soldi dei mesi scorsi, perché hanno fatto la richiesta più tardi. Si tratta di quelle persone che ricevono già il reddito di cittadinanza e credevano che non potessero prendere anche l’assegno unico. In realtà, i diretti interessati potranno percepire entrambi gli aiuti da parte del Governo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>Se avete queste monete da 50 centesimi tenetevi pronti a festeggiare: potreste cambiarla per un bel malloppo

Inoltre, chi ancora non ha ricevuto l’assegno unico di maggio deve chiedere informazioni al riguardo. Se è cambiato qualche dettaglio nel corso di questi mesi riguardo all’ISEE o al nucleo familiare, bisogna accertarsi che queste indicazioni siano state riferite all’INPS.

Come si legge sempre nelle Faq dell’Istituto: “E obbligatorio comunicare all’Inps eventuali variazioni del nucleo familiare sia attraverso la procedura dell’assegno unico sia tramite Isee”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE>>>B&B Hotels, apre il 56esimo in Italia: il nuovo taglio del nastro avviene proprio qui

In questo caso bisognerà compilare una documentazione aggiuntiva per accertare nel dettaglio il reddito familiare, visto che potrebbero cambiare gli eventi nel corso dei mesi. Quindi niente panico, i soldi arriveranno non appena l’ente pubblico avrà risolto la questione per chi ha avuto dei cambiamenti. Per avere maggiori informazioni si consiglia di seguire la pagina del sito ufficiale dell’INPS.