Soldi non dichiarati: si possono evitare i controlli fiscali, in un solo modo

Può capitare di ritrovarsi tra le mani dei soldi non dichiarati. Ma dove possono essere conservate queste somme?

soldi non dichiarati
(Pixabay)

Vi siete mai chiesti dove possono essere messi i contanti non dichiarati? Premettendo che la cosa più giusta da fare è metterli sul conto corrente, andiamo a scoprire dove tenere soldi non dichiarati.  

Si può pensare di non dichiarare i contanti, solo se si tratta di cifre poco consistenti. Questo perché la Banca, monitorando tutti i movimenti bancari, è in grado di riconoscere eventuali irregolarità anche senza prove. L’articolo 32 del Dpr 29 settembre 1973 n. 600, infatti, prevede che ogni versamento possa essere considerato un ricavo. 

Fate tutte queste premesse, quando si tratta di poche centinaia di euro è improbabile subire controlli fiscali.  

Soldi non dichiarati: dove conservarli?

soldi non dichiarati
(Pixabay)

Per occultare contanti, potete pensare di spenderli di volta in volta, in caso di spese che non richiedano l’indicazione del codice fiscale.  

Questo perché, tramite il codice fiscale, si può risalire all’identità di chi spende, con conseguente verifica del reddito tramite un redditometro che potrebbe rilevare un’irregolarità tra ricavi e tenore di vita. Ci riferiamo a spese riguardanti contratti di affitto, investimenti, viaggi in aereo, utenze telefoniche, ecc.  

Le spese che, invece, non richiedono l’identificazione sono acquisto di pc, smartphone, arredo, abbigliamento, ecc.  

Per conservare i soldi non dichiarati, è consigliabile anche servirsi di una cassetta di sicurezza della banca. Per usufruire di questa cassetta, il cui contenuto non è reso noto neanche alla banca, bisogna avere un massimale. Nel caso ci sia un furto, verrà rimborsato solo il massimale.  

Tra i luoghi più sicuri dove mettere soldi non dichiarati c’è ovviamente la propria casa. Magari potete pensare di acquistare dei libri fasulli con tanto di copertina e autore e che all’interno ha una scatola dove si possono mettere gli oggetti segreti.  

Oppure c’è ancora chi nasconde i soldi in un foro fatto all’interno del materasso, poi ricucito con tanto di apertura a strappo. Meglio evitare, invece, di avere la cassaforte in casa perché dimostrerebbe ai ladri che in casa avete del denaro. 

Infine, non nascondete soldi non dichiarati sulle prepagate perché non è vero che non vengono effettuati controlli su questo genere di carta.