Digitalizzazione: come siamo messi in Italia?

Digitalizzazione e il grado raggiunto dall’Italia rispetto agli altri paesi europei: andiamo a vedere

digitalizzazione documenti
(foto Instagram)

Digitalizzazione e il Bel Paese un connubio non sempre immediato anche perchè l’Italia si piazza al 20esimo posto nell’Unione Europea secondo il DESI 2021 (indice di digitalizzazione dell’economia e della società). Pur avendo fatto dei considerevoli progressi restiamo indietro. Essere 20esimi su 27 stati membri non è certo un risultato incoraggiante e soprattutto descrive la ritrosia culturale che permea ancora il nostro paese a tutti i livelli.

Se parliamo del “capitale umano” scendiamo al 25esimo posto. per capitale umano si intende il grado di digitalizzazione della popolazione di un paese considerando la fascia 16-74 anni. Risaliamo al 18esimo posto se viene presa in considerazione la Pubblica Amministrazione. Se consideriamo invece la digitalizzazione delle Imprese siamo piazzati al 10mo posto con un punteggio superiore alla media Ue anche perché quasi la totalità delle aziende italiane utilizza la fatturazione elettronica.

Digitalizzazione: un aiuto indispensabile

digitalizzazione documenti
(foto Instagram)

La digitalizzazione è la vera sfida che ci si presenta davanti in tutti i settori. Le tecnologie digitali cambiano e cambieranno sempre di più il nostro modo sia di vivere che di lavorare. Si tratta di una possibilità a vantaggio di tutti ma non ancora a disposizione di tutti in Italia. negli ultimi anni molto è stato fatto e la pandemia ha dato una ulteriore accelerata ad un processo inevitabile pensando alla transizione energetica che ci sta attraversando.

In ambito lavorativo ma anche privato diventa di fondamentale aiuto la digitalizzazione dei documenti cartacei che presentano non pochi lati negativi. In primo luogo occupano molto spazio e sono deperibili e smarribili. Considerando che per legge è obbligatorio conservare i documenti degli ultimi dieci anni è effettivamente auspicabile il passaggio dai faldoni e cartelle alla loro digitalizzazione attraverso gli scanner e lettori che diventano i nostri più fidati alleati nella riorganizzazione digitale di uffici e studi ma anche della amministrazione privata di ognuno di noi.

Abbandonare la carta che ci ha accompagnato sino ad oggi è necessario poiché rimane un bene deperibile, con il passare del tempo subisce tutta una serie di alterazioni da ossidazioni create da polvere, umidità e dalla stessa aria non debitamente bilanciata tra riscaldamento e condizionamento. La soluzione a tutte queste problematiche è passare ogni documento sul computer che potrà essere organizzato in file e cartelle debitamente ordinati e immediatamente consultabili.