Bonus da 8500 euro, grossa agevolazione da usare subito: come averlo

È possibile fare ricorso ad un bonus super vantaggioso che farà piovere soldi nelle tasche di chi ne farà domanda. Di cosa si tratta e cosa occorre fare per potere avere accesso a questa forma di aiuto prevista.

Delle banconote in euro
Delle banconote in euro (Pixabay)

C’è un bonus importante messo a disposizione che riguarda una delle tante possibilità in cui potere fare uso di rimborsi ed agevolazioni fiscali. In questo senso sia il Governo che le Regioni hanno concepito degli ausili importanti.

In questo caso il bonus è inerente gli interventi da compiere in ambito edilizio, per la installazione di pannelli solari. Il fotovoltaico è il futuro sia per lo Stato che per l’Unione Europea. Infatti dal 2029 questo dovrà essere lo standard in ogni ambito.

Per cui già adesso è fondamentale rafforzare l’implementazione del fotovoltaico, con bonus appositamente studiati. In tal senso la Regione Puglia è presente. E si prevede che già nel breve-medio periodo l’installazione di pannelli fotovoltaici troverà grande impulso.

La Regione governata da Michele Emiliano mette a disposizione uno sconto fino anche a 8500 euro. I fruitori saranno tutti coloro con un massimo di 20mila euro di reddito all’anno dichiarato e verificato.

Bonus da 6mila euro fino a 8500 euro, come averlo

Ci sono 6,8 milioni di euro e 6mila euro comprensivi di Iva, che rappresentano il minimo ottenibile, con un massimo di 8500 euro, come detto. Non ci sono poi dei vincoli a cui rispondere, per esempio di carattere comunale, regionale o statale.

In realtà questa agevolazione vale anche per impianti eolici o termo-fotovoltaici. E vale sia per l’acquisto che per la installazione. Tutti i soggetti di qualsiasi condizione abitativa o lavorativa possono avvalersene.

Un altro criterio da rispettare riguarda la potenza dell’impianto, che, qualsiasi sia, deve avere una potenza minima di 1,8 kW elettrici. Qui arrivano i 6mila euro base, che aumentano a 8500 euro invece nel caso in cui venga incluso in acquisto ed installazione un sistema di accumulo.

Sistema di accumulo che serve per immagazzinare l’energia prodotta in eccesso. C’è la piattaforma che la Regione Puglia ha appositamente creato, bisogna cliccare qui. Va fatto l’accesso tramite SPID e servirà anche un indirizzo e-mail.