Luca Laurenti, problemi con il Fisco: a rischio le sue proprietà da capogiro

Luca Laurenti rischiava di perdere alcune proprietà che ha in corso Buenos Aires a Milano. Ma andiamo a scoprire più nel dettaglio di cosa stiamo parlando e perchè l’attore è andato sotto il mirino dell’Agenzia delle Entrate.

luca laurenti fisco
(Ansa foto)

Se si pensa alle “spalle” più famose della tv, viene in mente senza dubbio anche Luca Laurenti. Il comico, da sempre, accompagna Paolo Bonolis nelle sue trasmissioni con siparietti particolarmente divertenti che allietano il pubblico di Canale 5.

A quanto pare, però, qualche anno fa, non ha passato un periodo d’oro dal punto di vista personale, in particolare sotto il profilo finanziario. Andiamo a scoprire cosa è successo.

Luca Laurenti rischia il pignoramenti di 5 appartamenti dopo i problemi con il Fisco

luca laurenti fisco
(Ansa foto)

Sembra proprio che Luca Laurenti corra il rischio di perdere alcuni suoi beni terreni. In particolare, il comico rischiava di dover dire addio a ben 6 appartamenti in corso Buenos Aires, a Milano. Motivo? Il mancato pagamento di imposte Irap del valore di 2 milioni di euro. Il pignoramento è stato disposto da Equitalia in riferimento a inadempienze fatte tra il 2000 e il 2005.

Si tratta di tasse che sono state dichiarate ma non versate a causa di un contenzioso che è stato avviato dal comico e dalla moglie Raffaella Ferrari, nel 2007.

All’epoca dei fatti, i legali che hanno sostenuto una tesi che non è stata accolta in primo grado di giudizio. Secondo i legali, infatti, si tratterebbe di un’imposta regionale relativa alle attività produttive per liberi professionisti. Peccato, però, che il comico contesti che, la sua, non sia un’organizzazione professionale.

Tra i rischi per Luca Laurenti e la moglie, c’era anche la possibilità di vendita degli appartamenti da parte del tribunale di Milano.

Si tratta di monolocali dal valore cospicuo. Tra tutti non c’è quello di viale Tunisia e su cui, nel 2007, Laurenti dovette pagare ben 54 mila euro di tasse. Un appartamento che, successivamente, l’attore ha preferito vendere dopo che l’Agenzia delle Entrate l’aveva riconosciuto come immobile di lusso e non come prima casa, come dichiarato da Laurenti e la moglie. Non è mai stato totalmente chiaro come sia finita quella vicenda, sicuramente più che un “impiccio” per il noto personaggio televisivo.