Poste Italiane: cos’è “Piccoli e Buoni”, il piano di risparmio dedicato ai minori di 18 anni

Poste Italiane ha creato la possibilità di sottoscrivere un servizio di risparmio dedicato ai minorenni. Un dono prezioso che potrà essere elargito da genitori e nonni e che accompagnerà i membri più piccoli della famiglia

Libretto postale minorenni
Libretto postale (Instagram)

I Libretti postali sono una forma di deposito di risparmio messo a disposizione da Poste Italiane a partire dal lontano 1875.

Da quella data sono migliaia le persone che, piuttosto che conservare i propri guadagni letteralmente sotto il materasso, hanno deciso di farli fruttare in altro modo. I libretti postali, ovviamente, hanno delle sostanziali differenze rispetto al classico conto corrente. Hanno meno costi ma funzionalità più limitate. Ad esemio non si può prelevare più di quanto versato, rendendo impossibile avere un saldo in negativo. Garantiti dallo Stato italiano al 100%, non hanno costi di apertura, gestione e/o chiusura. La buona notizia è che, inoltre, non sono soggetti a pignoramento.

Poste Italiane, libretti e buoni per i minorenni: come funzionano? Tutto quello che c’è da sapere

Libretto postale minorenni
Poste Italiane (Instagram)

È possibile investire il proprio denaro in buoni fruttiferi postali per minorenni da abbinare al piano di risparmio denominato “Piccoli e buoni”. Rappresenta un ottimo regalo per i propri figli e nipoti, in modo che essi possano ritrovarsi un bel gruzzolo che useranno per costruire il loro futuro.

Risulta essere anche un attimo modo per insegnare loro a gestire i risparmi fin dalla più tenera età. Con il piano “Piccoli e buoni” non ci sono costi per la sottoscrizione, rimborso e gestione, eccezion fatta per gli oneri fiscali.

Il minorenne beneficiario diventa intestatario di un libretto di risparmio ma a sottoscriverlo deve essere un maggiorenne che, a sua volta, deve essere obbligatoriamente titolare di un proprio proprio Libretto postale o di un Conto BancoPosta. Perché?  L’importo dei buoni che sarà versato in automatico e in modalità periodica addebitandolo da una delle due forme di deposito di denaro.

Come avviene la sottoscrizione del Piano di risparmio? Basterà recarsi nell’ufficio postale in cui si ha aperto il Conto BancoPosta o il Libretto di risparmio, portando con sè un documento d’identità e il numero del Libretto del minore beneficiario della donazione.

L’importo da versare dev’essere pari a un minimo di 50 euro e multipli. Poste Italiane dà la possibilità di scegliere la periodicità delle rate: mensile, trimestrale, semestrale o annuale.

Inoltre, in occasione di compleanni, comunioni o per motivi personali, è possibile fare dei versamente extra, a prescindere dalla periodicità stabilita precedentemente.

Sul sito ufficiale di Poste Italiane si legge inoltre questo importantissimo avviso: “I Buoni saranno emessi fino al compimento dei 16 anni e mezzo del minore”.

Cosa succederà al compimenti della maggiore età? “Quando festeggerà i suoi 18 anni, il valore dei Buoni sottoscritti e gli interessi maturati saranno accreditati sul Libretto di risparmio di cui è intestatario il minore”.

BONIFICO BANCARIO CONSIGLIA… COME RICONOSCERE UN VINILE O UNA VHS RARI