Disoccupati, come riceveranno il bonus di 200€?

Il Bonus di 200€ è dovuto anche ai disoccupati purché ricorra una specifica condizione: ma come saranno accreditate le somme?

Bonus 200 euro ricezione disoccupati
(Marco Scisetti – Adobe Stock)

Il Governo ha disposto, per determinate categorie di soggetti, l’accredito di una somma una tantum pari a 200€. A percepirla saranno pensionati, lavoratori (dipendenti ed autonomi), nonché percettori di reddito di cittadinanza. Inclusi nel novero anche i disoccupati. In merito a questi ultimi, però, è bene ricordare che potranno ricevere la somma solo se saranno stati destinatari della Naspi o della Dis-Coll nel mese di giugno. Ma come la percepiranno? Quali sono le modalità?

Bonus 200€, come la riceveranno i disoccupati? Con ogni probabilità la verserà l’Inps

Bonus 200 euro ricezione disoccupati
(Ansa)

La somma una tantum di 200€ spetterà anche a chi ha usufruito della Naspi o della Dis-Coll nel mese di giugno. Questo quanto stabilito dal Governo che ha inserito i disoccupati, insieme a lavoratori autonomi e dipendenti, pensionati e percettori del reddito di cittadinanza, nel novero dei soggetti che riceveranno il bonus.

Ma vien da chiedersi all’atto pratico come riceveranno queste somme? Quali sono le modalità di accredito. La redazione di PMI ha spiegato che con ogni probabilità, sarà l’Inps ad occuparsi dell’accredito nello stesso modo in cui eroga la Naspi o la Dis-Coll. Di certo non bisognerà presentare alcun tipo di domanda e la somma sarà versata sul conto corrente dell’avente diritto.

Seguendo un ragionamento logico, così come avverrà per le altre categorie di soggetti, anche i disoccupati la percepiranno insieme all’ammortizzatore di cui usufruiscono. Chi invece ha terminato il suo periodo di fruizione, ma ha pur sempre diritto ai 200€ potrebbe ricevere la somma con lo stesso mezzo utilizzato per ricevere le somme dovute a titolo di disoccupazione. Per la certezza bisognerà attendere però che l’Istituto detti le specifiche linee guida.

Un piccolo inciso sui percettori del reddito di cittadinanza, che si trovano quasi nella medesima condizione. Per loro l’accredito avverrà insieme all’erogazione del mese di luglio che come noto viene effettuata dall’Inps.

Per i liberi professionisti, invece, ancora bisognerà attendere. In base alla professione saranno le Casse a determinare le modalità e rendere note le procedure da seguire.

BONIFICO BANCARIO CONSIGLIA… COME RICHIEDERE IL BONUS 200 EURO