“L’ho morso fino a morire”, disavventura per l’influencer figlia d’arte

Brutta disavventura, qualche ora fa, per una nota influencer milanese, è la stessa Desiree Maldera a raccontare i fatti in una Instagram Stories. I drammatici dettagli dell’accaduto

Desiree Maldera INTERNA
Desiree Maldera (Foto Instagram)

Si è svolto nel peggiore dei modi il fine settimana, appena trascorso, per una delle più quotate influencer della rete. Parliamo delle giovane e ricercatissima milanese, 30 anni da compiere, Desiree Maldera figlia del compianto Aldo, Campione d’Italia nel 1979 con il Milan e nel 1983 con la Roma, scomparso nel 2012 a causa di un male incurabile.

I fatti. Desiree Maldera, come detto, è una delle influencer più note della rete. Con il nome di Didi Maldera Rampezzotti, Rampezzotti è il cognome del compagno Valerio, Amministratore Delegato del Gruppo Sacma azienda leader nell’impiantistica aerospaziale, ha accumulato oltre 320.000 followers solo su Instagram.

Per questo motivo viene seguita, e contrattualizzata, da importanti azienda della moda e del lusso. Una di questa è una nota marca di orologi, azienda per la quale pubblica spesso, e con grande classe e perizia, post che evidenziano i prodotti.

Ma questa attività, evidentemente, ha attirato l’attenzione di una coppia di balordi che venerdì sera hanno messo in atto verso la Maldera un’azione criminale.

Milano, disavventura per Desiree Maldera

Desiree Maldera
L’orologio di Desiree Maldera (Foto Instagram)

Erano circa le 20 di giovedì 9 giugno quando Desiree Maldera, a bordo della sua Porsche, si stava recando ad una cena nei pressi di Via Olona. Zona San Vittore a pochi passi dalla Basilica di Sant’Ambrogio.

Proprio in Via Olona la Maldera ha deciso di parcheggiare l’auto presso un service di zona. Si è cosi accostata al totem automatico per ritirare il tagliando. A quel punto è stata avvicinata da uno scooterone, al bordo del quale, c’erano due uomini di grossa corporatura con il casco integrale sulla testa.

Appena l’influencer ha allungato il braccio per ritirare il ticket del parking si è sentita affarrare il polso dal quale, con destrezza, le è stato sfilato l’orologio. L’orologio era un costoso Patek Philippe dal valore di 15.000 euro.

Ma, come scrive su una Instagram Stories, la giovane influencer non si è data per vinta. “Quando ho capito – scrive la Maldera – l’ho preso a morsi”. E ancora: “Mi sono aggrappata con i denti e l’ho morso fino a morire”. A quel punto il malvivente, con violenza proditoria, ha assestato una gomitata a Desiree che non ha potuto fare altro che mollare la presa.

“Pensavo volessero rubarmi la macchina o anche di peggio – ha spiegato ancora molto scossa per la disavventura – sono scappati subito”. Nel frattempo sono partite le indagini che, verosimilmente, si avvarranno della telecamera di sorveglianza del parcheggio. Resta la paura, la disavventura e la grave rapina. Purtroppo andata a segno.