Bonus 200 euro: chi lo riceverà anche senza autodichiarazione

Da un bel pò di tempo non si fa altro che parlare del bonus 200 euro. Si tratta di un’agevolazione attesissima  da tantissimi contribuenti, ma anche dai disoccupati. Andiamo a scoprire quali sono le novità sulle modalità di erogazione di questo nuovo incentivo.

bonus 200 euro erogazione
(Pixabay)

Da tempo non si fa altro che parlare del bonus 200 euro. Un incentivo che ha lo scopo di aiutare famiglie, e non, ad attraversare questo periodo di crisi. I rincari di luce, gas e benzina, infatti, stanno mettendo a dura prova molti cittadini e questo bonus potrebbe far prendere una leggera boccata d’aria. Ma andiamo a scoprire nel dettaglio di cosa stiamo parlando.

Bonus 200 euro: erogazione e altri dettagli

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

bonus 200 euro erogazione
(Pixabay)

Negli ultimi giorni c’è stata un po’ di confusione sulle modalità di richiesta. Inizialmente sembrava che tutte le categorie di contribuenti, inclusi i dipendenti pubblici, dovessero inoltre una dichiarazione apposita.

Adesso, invece, arriva notizia che, come previsto dal decreto Semplificazioni, per i dipendenti pubblici sarà prevista l’erogazione in automatico. I beneficiari, infatti, saranno individuati grazie alla collaborazione tra Ministero dell’Economia, Inps e Ministero delle Finanze.

Per quanto riguarda i dipendenti privati, invece, vale sempre la procedura che prevede la consegna al datore di lavore di una dichiarazione dove viene precisato di non essere titolare di prestazioni di cui agli articoli 32, commi 1 e 18, del decreto Aiuti.

Questa somma spetterà anche ai lavoratori autonomi ed è iscritto alle gestioni separate obbligatorie Inps. In questo caso, però, si dovranno attendere le direttive relative alla domanda e alle modalità di versamento. Ciò che è certo è che il bonus 200 euro, per questa categoria, non arriverà a luglio, come nel caso di pensionati e dipendenti.

Il bonus spetterà anche a chi non ha partita iva, ma è lavoratore autonomo occasionale. In questo caso, anche se non sono iscritti a forme previdenziali obbligatorie, potranno usufruire del bonus, a patto che il loro guadagno non sia superiore a 5 mila euro.

Anche chi riceve l’indennità di disoccupazione ha diritto al bonus 200 euro a luglio. In questo caso, non ci sarà bisogno di compilare alcuna dichiarazione perché la cifra sarà erogata in automatico dall’Inps.

Infine, il bonus è previsto anche per chi, nel 2022, riceve l’indennità agricola riferita al 2021.