Bonus fino a 30mila euro: ecco chi ne ha diritto da subito

Bonus fino a 30mila euro: in arrivo una nuova agevolazione da parte del governo: le categorie che hanno diritto

bonus 30mila euro
Pixabay

Ormai i bonus sono diventati essenziali. Le famiglie non ne possono fare a meno con l’inflazione che è alle stelle. Ogni giorno aumentano i costi di prima necessità, trainati da quelli energetici che stanno toccando cifre mai viste prime.

Le agevolazioni sono necessarie anche per le aziende che hanno il serio rischio chiusura. Quotidianamente arrivano le denuncie dei commercianti che non ce la fanno a portare avanti l’attività a causa dell’aumento delle tariffe che in alcuni casi, a paragone con un anno fa, hanno superato anche il 100%.

Il governo guidato ma Mario Draghi, giunto al termine della propria esperienza, è stato caratterizzato proprio dall’attività dei bonus. L’esecutivo ne ha creati tantissimi: sconti, rimborsi sulla dichiarazione dei redditi o elargizioni dirette come il famoso Bonus 200 euro.

Bonus fino a 30mila euro, chi può fare domanda

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Ecco che adesso è in arrivano un altro importante contributo. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo, è pronto il contributo fino a 30mila euro per le imprese nel settore della ristorazione. Il fine è sostenere le eccellenze della gastronomia e dell’agroalimentare nostrato. I fondi devono essere utilizati per l’acquisto di macchinari e beni strumentali nuovi.

Ora che la legge c’è, entro 30 giorni il Ministero dovrà definire i dettagli, modalità di presentazione e termine ultimo. Vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta, come funziona il contributo.

Possono ottenerlo gli imprenditori che hanno ristoranti, pasticcerie e gelaterie per l’acquisto di macchinari e beni strumentali durevoli. Sono 56 i milioni stanziati e le regole per l’utilizzo sono contenute nel decreto attuativo del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 30 agosto 2022.

Come funziona

L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale pari al 70% delle spese totali ammissibili per un massimo di 30.000 euro per ogni singola.

Hanno diritto alle agevolazioni le imprese come ristoranti, pasticcerie e gelaterie che hanno determinati requisiti. Innazitutto quelle operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.11 (Ristorazione con somministrazione), avere la regolare iscrizione nel Registro delle imprese da almeno 10 anni o in alternativa aver acquistato nei 12 mesi precedenti prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici per almeno il 25% degli acquisti totali del periodo.

Possibilità di accedere al bonus anche per chi ha il codice ATECO 56.10.30 (Gelaterie e pasticcerie) e codice ATECO 10.71.20 (Produzione di pasticceria fresca), essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese da almeno 10 anni o in alternativa aver acquistato prodotti DOP, IGP, SQNPI e prodotti biologici per almeno il 5% del totale.

Sono ammessa al bonus anche le aziende che non sono in liquidazione volontaria e non sono sottoposte a procedura concorsuale o altra situazione equivalente e
non sono considerate in difficoltà. Che risultano iscritte presso INPS o INAIL e hanno il DURC regolare e sono in regola con gli adempimenti fiscali. Via libera anche per chi ha restituito le somme eventualmente dovute in caso di provvedimenti di revoca di agevolazioni.