Rivalutazione delle pensioni: ecco quanti soldi avrai in più ad ottobre

Rivalutazione delle pensioni per i prossimi tre mesi per alcune categorie: chi può beneficiare e quali sono le cifre

Canva

Grazie al Decreto Aiuti bis, ad ottobre ci sarà l’incremento delle pensioni. Diciamo subito che non parliamo di cifre che cambieranno il tenore di vita per le settimane a seguire ma in questi tempi, dove le bollette hanno raggiunto cifre astronomiche, è meglio avere sempre qualcosa in più, anche se può essere considerato poco.

Proprio a causa dell’inflazione è previsto un aumento per contrastare la perdita del potere d’acquisto. Un segno più pari al 2% da ottobre a dicembre. È evidente il contrasto perché l’inflazione è ora all’8% ma come detto, poco è meglio che nulla.

Anche perché a ciò dovrà essere aggiunto un ulteriore 0,2%. È il conguaglio degli arretrati del 2021 ma in questo caso occorrerà attendere il mese di novembre. Dunque sulla prossima pensione ci sarà solo il 2%, ma non per tutti.

La misura riguarda infatti solo coloro che guadagnano massimo 35mila euro all’anno, quindi per chi (calcolo lordo), non supera i 2.692 euro mensili.

Dunque per capire in pratica quanto si guadagnerà in più basterà aggiungere il 2% all’importo che di solito si percepisce.

Rivalutazione delle pensioni, in quanto consiste

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Per fare un esempio, chi prende la pensione minima di 524 euro, ad ottobre avrà in più 11 euro. Nel complesso fino a dicembre, considerando anche la tredicesima, otterrà 44 euro. Quindi una pensione di 1.000 euro ecco 20 euro in più. 30 per chi ha 1.500 euro e così via.

Come accennato il massimo per ottenere l’incremento è di 2.692 euro lordi all’anno: in questo caso l’aumento sarà di 50 euro al mese per un totale di 200 euro con la tredicesima. C’è una dettaglio importante però: si applicano le tasse e ciò non succede solo per chi rientra nella fascia degli 8.500 euro.

Dunque come visto non parliamo di grandi aumenti, ritenuti insufficienti per molti come emerga dai commenti che si trovano sui social. In effetti, ora che le bollette di luce e gas saranno più pensanti perché arriveranno le temperature più basse, gli aiuti sembrano non bastare mai.