Raffica di avvisi per Bollo Auto non pagato

Tra le tasse da versare, il bollo auto è quella che più spesso ci dimentichiamo o procrastiniamo, poi però cominciano ad arrivare gli avvisi.

Avvisi bollo auto non pagato Regione Toscana
(Pexels)

Il bollo auto è una tassa da versare ogni anno per chi possiede veicoli a motore. La scadenza varia in base alla data di immatricolazione del proprio veicolo, ciononostante, spesso capita di dimenticarla. Pagare il bollo in ritardo significa aggiungere alla cifra dovuta inizialmente una maggiorazione (quasi sempre di lieve entità), quindi è sempre bene ricordarsi di versare questa tassa per tempo.

Nel 2020, in Toscana, la giunta comunale ha deciso di iniziare a inviare lettere ai propri cittadini per ricordargli di versare il bollo auto. Nella regione sono circa 2,4 milioni le persone che versano questa tassa, a fronte della circolazione di circa 3 milioni di veicoli. Sebbene non sia d’uso comune mandare comunicazione al cittadino della scadenza del bollo, la Regione Toscana ha attuato questo piano a partire dal 2021.

Toscana: arriva la comunicazione di scadenza per il versamento del bollo auto

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Ogni anno vengono spedite circa 700mila comunicazioni di scadenza, di cui 80mila via posta elettronica certificata (pec). Con queste si ricorda la scadenza del bollo auto per l’anno in corso, la cui data è fissata al 31 gennaio 2023. Ma non solo: sono circa 600mila le comunicazioni destinate a coloro che hanno saltato il versamento del bollo del 2020 e del 2021. Ma c’è sempre tempo di rimediare!

Il modo migliore per ricordarsi del bollo, in mancanza di una comunicazione ufficiale da parte della propria regione di residenza, è rivolgersi a un centro ACI, che mette a disposizione il servizio Bollo Sicuro. In alternativa si può:

  • accedere al sistema informativo del PRA, Pubblico Registro Automobilistico;
  • verificare all’Agenzia delle Entrate, tenendo presente però che questo servizio è in fase di dismissione e che i dati verranno trasferiti interamente ad ACI e PRA.

Il pagamento del bollo può essere fatto online tramite il sito dell’ACI. Può inoltre avvenire tramite Poste Italiane, tabaccherie o punti Lottomatica, così come tramite le proprie app di mobile banking o usufruendo dei servizi messi a disposizione dalle agenzie di pratiche auto.