Tasse sul gioco: quanto paghi per ogni scommessa vinta

Il Governo, già da qualche tempo a questa parte, ha deciso di aumentare la tassazione anche in questo particolare ambito.

tasse gioco scommesse
(Pexels)

Per gioco d’azzardo si intendono tutte quelle attività ludiche che sono legate alla semplice fortuna. Ciò sta a significare che, per l’appunto, non si può avere la certezza di ottenere qualcosa in cambio di una somma di denaro impiegata.

A tal proposito, rientra in codesta categoria ogni pratica che ha come fondamento solamente la buona sorta, e niente di più. Per esempio, dunque, possiamo menzionare il popolare Gratta e Vinci, ma anche i giochi che si effettuano con delle carte, dei dadi, slot machine, e le scommesse in genere.

Purtroppo, però, si tratta di qualcosa di pericoloso non soltanto per le nostre tasche, bensì anche per la salute. In effetti, a dire la verità, non è così poco diffusa la cosiddetta ludopatia, nonché una condizione patologica caratterizzata da una certa ossessiva dipendenza.

Bisogna, quindi, fare molta attenzione per cercare di non cadere in questo vortice da cui in seguito è difficile uscire, seppur affidati alle cure di uno psicoterapeuta.

Anche perché, sì, in effetti, è considerata una malattia vera e propria che può innescarsi facilmente persino in un individuo che non presenta altre problematiche mentali e avente una psiche perfettamente nella norma.

Tuttavia, l’industria del gioco d’azzardo, in diverse parti del pianeta, possiede di certo dei profitti stellari. Inoltre, dopo l’avvento di internet, hanno cominciato sempre di più a proliferare i casinò online.

L’aliquota fiscale sul gioco d’azzardo

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Questi ultimi, peraltro, a differenza di altri settori, secondo fonti attendibili, pare proprio che siano stati uno di quei pochi casi che non sono stati influenzati dal turbolento periodo pandemico iniziato nel 2020.

Insomma, al contrario, i guadagni di questo particolare ambito, soprattutto a livello online, paiono attualmente essere in decisa crescita. Basti pensare, infatti, che soltanto un paio di anni fa sono stati incassati la bellezza di circa 2 miliardi di euro.

Comunque sia, già da qualche tempo, il Governo ha preso la decisione di alzare le tasse anche proprio sulle vincite effettuate con i giochi d’azzardo. Questa situazione però non colpisce soltanto il cliente finale.

Come viene riportato, dunque, è aumentata di più del 20 per cento persino l’aliquota fiscale sugli introiti derivanti dalle macchine da gioco stesse e del 9 per cento quella sui videoterminali.