Il collega va in pensione? Scegli il regalo giusto

Collega in pensione, quale regalo scegliere? Ecco la guida che può essere utile e dare qualche spunto di idee

Adobe

Molti giovani (ma anche over 40) temono tanto per il futuro e non sanno se andranno mai in pensione e quanto percepiranno. Se prima il pensiero di essa era qualcosa di negativo perché quasi sinonimo di vecchiaia, oggi invece è un “sogno” per molti.

Un traguardo che va anche festeggiato. Cosa si può regalare a chi alla fine di una lunga carriera lascia il lavoro per godersi il meritato riposo? È un questione che si pongono gli amici e in particolar modo i colleghi.

C’è bisogno di qualcosa che possa essere utile nella nuova vita, un augurio affinché possa essere comunque piena anche senza lavoro e ricca di salute e soddisfazione. Infatti la miglior cosa è regalare qualcosa che sia utile alla nuova vita.

Collega in pensione, idee per un regalo

LE NOTIZIE IMPORTANTI DA NON PERDERE OGGI:

Ovviamente poi c’è anche molta soggettività: come tutti i regali, di Natale o compleanno, non esistono presenti perfetti che vadano bene sempre e comunque.

Tra i regali più gettonati e che (diciamolo) hanno poca originalità, c’è l’oggettistica che più che una grande utilità quotidiana ha un grande valore affettivo.

Quindi c’è la classica targa personalizzata e la penna ma si bella figura anche l’orologio, un braccialetto o qualsiasi altro oggetto di esposizione personalizzato.

Ci sono poi i regali fatti apposta per gli hobby che inviato a rendere la giornata meno vuota e più attiva. Molti medici infatti consigliano che è importante continuare a tenere la mente occupata dopo la pensione per evitare la senilità.

Dunque va bene un buono acquisito ad esempio in libreria se al neo pensionato o pensionata ama leggere, un abbonamento alla palestra se è una persona sportiva (può essere visto anche come un invito a tenersi in forma) e perché no, un bel viaggio.

Infine, molti anche in pensione continuano a lavorare. Magari seguendo la passione di sempre, facendo di essa un vero e proprio lavoro in autonomia. In questo caso è bene cercare di capire cosa la persona possa servire per portare avanti la sua nuova attività.