Proroga Bonus Bollette 2023: cosa fare per averlo

Proroga Bonus Bollette 2023: cosa prevede l’articolo della Legge di Bilancio del governo e in cosa consiste l’agevolazione

È quasi un anno che la politica internazionale è interessata dalla guerra in Ucraina. Dal 24 febbraio 2022, giorno dell’attacco della Russia, uno dei principali effetti è stato il maggiore costo dell’energia.

Una situazione che già stava preoccupando le famiglie e le imprese italiane dalla fine del 2021, esacerbata dal conflitto. Sempre più persone nel corso dell’anno appena passato hanno avuto problemi con il pagamento delle bollette.

Adobe – Bonificobancario.it

Proroga Bonus Bollette 2023: le novità nella manovra

Il governo Draghi aveva infatti allargato la platea dei beneficiari del cosiddetto Bonus sociale che prevede lo sconto automatico sulle bollette di luce e gas. Una legge dell’esecutivo dell’ex presidente della Bbe aveva stabilito che i beneficiari potevano essere anche i cittadini con una dichiarazione Isee pari a massimo 12mila euro.

LEGGI ANCHE: Bonus auto: incentivi con o senza rottamazione

Nella manovra economica scritta dal governo Meloni e approvata dal parlamento è previsto un ulteriore allargamento. Potranno beneficiare dello sconto anche i contribuenti con un Isee di massimo 15mila euro, 20mila per chi ha almeno quattro figli.

Le novità però non finite qui e non riguardano solo le cifre. Oltre allo sconto su gas ed energia elettrica, infatti, è previsto anche per il consumo d’acqua.

Sul sito dell’Arera, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, vengono spiegati quali sono i requisiti per ottenere il bonus.

Il beneficiario è l’intestatario del contratto di fornitura. La tariffa deve fare riferimento a usi domestici, quindi non ad esempio depositi e garage o sedi di enti.

Ogni nucleo familiare ha diritto a un solo bonus per tipologia, elettrico, gas, idrico, attraverso la Dsu, la Dichiarazione Sostitutiva Unica, necessario per presentare l’Isee.

Come accennato non occorre presentare nessuna richiesta per accedere al bonus. Quando sussistono i requisiti, si riceve automaticamente.

LEGGI ANCHE: L’Agenzia delle Entrate non si occupa solo di tasse, ora regala pc e tablet

Quanto vale il bonus? È l’Arera che stabilisce il valore dell’agevolazione e il dato viene aggiornato ogni anno entro il 31 dicembre dell’anno precedente. Sul sito dell’ente (clicca qui) è possibile effettuare il calcolo dell’importo del bonus gas per Comune e il numero delle persone che compongono il nucleo familiare.