Grossa truffa sulla benzina, le città interessate

La Guardia di Finanza ha scovato una banda dedita alle truffe ai carburanti. Il giro d’affari ha raggiunto ingenti somme

Benzina, truffa al Nord Italia (Foto Canva) – Bonificobancario.it

In tempo di aumenti e prezzi dei carburanti, ancora troppo cari per le già difficili condizioni economiche dei cittadini italiani, si croprono truffe nel settore della distribuzione di benzina e diesel. Infatti, la Guardia di Finanza ha scoperto un giro che portava poi alla frode fiscale per milioni di euro.

Stavolta, però, almeno fino a quanto è emerso, ad essere truffati non sono stati gli autmobilisti ma l’Unione europea. Infatti, le Fiamme Oro hanno scoperto un giro di affari di acquisto e distribuzione dei carburanti che avveniva utilizzando poi società fantasma con lo scopo di evadere.

Truffa in Emilia, Lombardia e Veneto

L’area di interesse è in particolare l’Emilia Romagna ma anche in Lombardia e Veneto ci sono stati dei sequestri. Ben 17 pompe sequestrate con interesse nelle città di Parma e Reggio Emilia, Brescia, Lodi e Verona. Inoltre, la Guardia di Finanza ha sequestrato beni per un valore di 149 milioni dfi euro.

LEGGI ANCHE: Nessuna truffa all’INPS: gli ridanno il reddito di cittadinanza

Il sistema era sempre lo stesso. Intestare a prestanome nullatenenti le società fantasma che si occupavano della distribuzione dei carburanti acquistati all’estero e portati in Italia. Sulla qualità dei carburanti, invece, nulla è emerso. Intanto il prezzo medio della benzina praticato  in Italia è 1,847. La provincia dove il prezzo medio è più alto è Aosta mentre più basso ad Ancona.

LEGGI ANCHE: Bonus benzina, nuova occasione con questi requisiti

Per quanto riguarda il gasolio, il prezzo medio del diesel  è 1,767. La provincia dove il prezzo medio è più alto è Aosta, mentre sempre a Ancona è possibile trovare il prezzo più basso. Il prezzo medio settimanale nazionale registrato dal ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica è 1,802 per il gasolio che segnala un lieve calo rispetto nalla scorsa settimana. Invece la benzina è 1,855, sempre in calo rispetto alla scorsa settimana. Si conferma la lieve tendenza ai ribassi su tutto il territorio nazionale ma i prezzi restano ancora lontani dal periodo precedente alla pandemia.

Impostazioni privacy