Bonus tv e decoder e rottamazione tv: quando scade? Tutti i requisiti per averne diritto

Avvio dei Bonus tv e decoder e rottamazione tv da parte dello stato in concomitanza con lo switch off del digitale terrestre. Chi può averne diritto

Bonus tv decoder e rottamazione
Bonus tv decoder e rottamazione

Il 15 Novembre sarà una data di svolta per i cittadini italiani. Chiunque voglia, infatti, usufruire del servizio televisivo si dovrà adeguare a un cambiamento di tecnologia. Bisognerà accertarsi che il proprio apparecchio supporti i nuovi standard di trasmissione verificando che sia presente la voce DVB-T2 HEVC Main10.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Astro, è “nato” il primo robot di Amazon. Il futuro in casa nostra. Quali sono costi e funzionalità

Generalmente, tutti i televisori acquistati a partire dal 22 dicembre 2018 dovrebbero essere compatibili poiché, da quel momento, tutti gli esercenti sono stati obbligati a vendere dispositivi aggiornati. Qualora siate costretti a un cambio di televisore, il governo supporta i cittadini con i Bonus tv e decoder e rottamazione tv.

Bonus tv e decoder e rottamazione tv: cifre, requisiti e scadenze

Bonus tv decoder e rottamazione
Bonus Tv e decoder / Rottamazione – Foto di Ron Porter da Pixabay

La Stato italiano ha introdotto due sovvenzioni economiche per favorire i cittadini nell’acquisto di apparecchiature idonee ai nuovi standard tecnologici.

Con il Bonus tv-decoder si potrà ottenere uno sconto del valore di 30 euro. É applicabile solo alle famiglie che possano dimostrare di avere un ISEE inferiore ai 20mila euro annui. Inoltre, l’incentivo non è destinato ad personam; non si possono ricerere ulteriori sovvenzioni se un membro del proprio nucleo familiare ne ha già usufruito. In altre parole, può essere utilizzato solamente per comprare un unico apparecchio televisivo aggiornato. Per averlo basterà mostrare all’esercente il modulo relativo scaricabile dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

Ti potrebbe interessare anche >>> Bancomat clonati, a cosa devi prestare attenzione? Non l’avresti mai detto – FOTO

Anche il bonus rottamazione tv, introdotto dallo scorso 23 agosto, prevede una scontistica sull’acquisto di un nuovo televisore, che consta nel 20% fino ad un importo massimo di 100 euro. La buona notizia è che, non solo è cumulabile con la sovvenzione di 30 euro applicata con il bonus precedente ma, in questo caso, non ci sono limiti legati all’ISEE.

Quali sono i requisiti per ottenerlo? Si deve rottamare un vecchio televisore, comprato prima del 22 dicembre 2018 e dimostrare di aver pagato regolarmente il canone Rai. La manovra è volta anche al controllo dello smaltimento in maniera corretta degli apparecchi sorpassati.