Bonus mobili ed elettrodomestici 2021: come funziona, a quanto ammonta e chi può everne diritto

Bonus mobili ed elettrodomestici 2021. Riconfermata la manovra degli incentivi statali sullacquisto di mobili ed elettromestici. Scopriamo tutte le informazioni al riguardo

Bonus mobili ed elettrodomestici
Bonus mobili ed elettrodomestici – Foto da Pixabay

Se avete intenzione di cambiare l’arredo della vostra casa o avete la necessità di comprare nuovi elettrodomestici questo potrebbe essere il momento migliore per voi. É stato prorogato, infatti, fino al 31 Dicembre 2021 il bonus mobili ed elettrodomestici da parte dello Stato con degli incentivi davvero vantaggiosi a favore dei cittadini.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Astro, è “nato” il primo robot di Amazon. Il futuro in casa nostra. Quali sono costi e funzionalità

Scopriamo in quanto consistono e come fare per usufruirne.

Bonus mobili ed elettrodomestici 2021: tutto quello che c’è da sapere

Bonus mobili ed elettrodomestici
Foto da Instagram

Il Bonus mobili ed elettrodomestici è stato riconfermato dalla Legge di Bilancio ma rientra nel Bonus ristrutturazione. Che significa? Che la detrazione statale è prevista solo per chi sta ristrutturando il proprio immobile e ha iniziato i lavori dopo la data del 1° gennaio 2020 ma prima dell’acquisto dei mobili e degli elettrodomestici in questione.

La ristrutturazione non deve necessariamente coinvolgere tutta la struttura edilizia ma è applicabile anche su singole stanze. Un ulteriore paletto è messo per quanto riguarda gli elettrodomestici che devono obbligatoriamente essere di classe A+ (o classe A solo per i forni).

Ti potrebbe interessare anche >>> Bancomat clonati, a cosa devi prestare attenzione? Non l’avresti mai detto – FOTO

In quanto ammonta il contributo da parte del governo? Il Bonus consiste in una detrazione Irpef del 50% sull’acquisto di mobili ed elettrodomestici e si potrà beneficiarne anche per un numero superiore a un solo immobile poiché il tetto massimo sarà sempre di 16mila euro per ogni casa o edificio che si sta ristrutturando.

Come ottenere l’incentivo? Nel modello 730 o il Modello Unico bisognerà inserire tra le voci le spese sostenute all’interno della dichiarazione dei redditi.

Attenzione: i pagamenti devono essere fatti con bonifico o carta di debito o credito.
Non sono validi contanti o assegni bancari al fine di ottenere il bonus. Riordate di conservare sempre: la ricevuta del bonifico, la ricevuta della transazione avvenuta, la documentazione dell’addebito sul conto corrente e le fatture di acquisto per i beni e i servizi acquisiti.