Bonus Vacanze 2021: in atto una proroga. Come funziona e chi può averne diritto

Bonus Vacanze 2021. Prorogata la manovra del governo prevista nell’ambito del “Decreto Rilancio” per sostenere il settore turistico in Italia. Come funziona, a quanto ammonta e chi può usufruirne

Bonus vacanze 2021
Bonus vacanze 2021 – Foto da Pixabay

Avete in programma di fare una vacanza sul suolo italiano a breve? Buon per voi. Il governo ha prorogato la possibilità di usufruire degli incentivi statali per promuovere e sostenere il settore turistico del nostro paese, vessato dai danni economici relativi alla pandemia da Coronavirus.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Astro, è “nato” il primo robot di Amazon. Il futuro in casa nostra. Quali sono costi e funzionalità

La manovra rientra nell’ambito del “Decreto Rilancio” e il bonus vacanze è stato esteso al 31 dicembre 2021. Non tutti, però, possono usufruirne. Ci sono delle regole imprescindibili da seguire. Scopriamo cosa fare.

Bonus vacanze 2021: tutto quello che c’è da sapere sulla proroga

Bonus vacanze 2021
Bonus vacanze 2021 – Foto da Instagram

Come già detto, il bonus vacanza ha subito una proroga fino al 31 Dicembre 2021. Questo vuol dire che può essere spendibile entro quella data ma non da tutti, solamente da chi ne aveva già fatto richiesta entro il 31 dicembre 2020. Quindi altri tre mesi di tempo ma non si esclude che possa essere presto introdotta una nuova sovvenzione a favore dei cittadini e del settore turistico.

Esistono comunque delle novità. Il rinnovato Bonus Vacanze 2021 può essere usato per avere una scontistica non solo negli hotel, agriturismi, campeggi, villaggi e bed & breakfast sul territorio italiano ma anche nelle agenzie di viaggio, presso i tour operator e per i soggiorni in case vacanza o appartamenti, purché gestiti con partita IVA.

Ti potrebbe interessare anche >>> Bancomat clonati, a cosa devi prestare attenzione? Non l’avresti mai detto – FOTO

A quanto ammonta la sovvenzione? Il bonus consiste in un voucher di valore variabile in base al numero dei componenti del nucleo familiare (destinato esclusivamente a famiglie con un reddito ISEE inferiore a 40mila euro e dopo aver presentato una DSU – Dichiarazione Sostitutiva Unica – valida). Questa le caratteristiche: 500 euro per chi ha un figlio a carico, 300 euro per i nuclei con due persone, 150 euro per una persona singola.

Attenzione: la domanda può essere inoltrata da un solo componente per nucleo familiare. Al momento non può essere utilizzato su piattaforme di prenotazione online come Booking o Airbnb.