Bonus luce e gas 2021: come ottenerlo e pagare meno le bollette

Il bonus luce e gas 2021 permetterà a tantissime famiglie di pagare meno le bollette. Vediamo chi può richiederlo e come ottenerlo.

lampadina con monete
bollette luce e gas – Pixabay

I costi di luce e gas crescono ogni giorno di più, con un rincaro che può mettere in ginocchio diverse famiglie con disagi economici.

Per far fronte ai costi in aumento dovuti all’approvazione del Governo del Decreto Energia in data 23 Settembre 2021, è necessario conoscere più nel dettaglio il Bonus Luce e Gas 2021 che mette a disposizione la cifra totale di 450 milioni di euro disponibili per 29 milioni di famiglie, rivelandosi una soluzione per tutte quelle famiglie che a causa dell’inflazione non riuscirebbero ad arrivare a fine mese altrimenti.

LEGGI ANCHE -> Consumatori nel mirino. Cambiano gli acquisti on-line

Ad oggi, infatti, la spesa media di una famiglia è di circa 631 euro annui per l’elettricità, mentre per il gas la spesa ha raggiunto un costo di 1.130 euro annui.

Bonus luce e gas 2021: come funziona e chi può richiederlo

Agenzia delle Entrate
(fusolino – Adobe Stock)

Per ottenere il bonus luce e gas 2021 sono necessari alcuni requisiti, motivo per cui non tutti possono richiederlo.

Il requisito fondamentale è il modello ISEE. Si tratta, infatti, di un bonus creato per venire incontro a famiglie con disagi economici che, altrimenti, arriverebbero con difficoltà a fine mese. L’ISEE, dunque, non deve superare la cifra di 20.000 euro. Il secondo requisito è che le famiglie richiedenti siano abbastanza numerose, con almeno 3 figli a carico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Reddito emergenza, come funziona e a chi spetta. Tutto quello che c’è da sapere

Tuttavia, se non si dispone di questi due requisiti, ci sono altre categorie di appartenenza alle quali potersi appellare per poter richiedere il bonus luce e gas 2021.

Se non si hanno almeno 3 figli, ad esempio, il bonus può essere rilasciato in caso di modello ISEE molto basso, pari e non superiore alla cifra di 8.265 euro. In alternava, la richiesta può avere luogo nel caso in cui si sia titolari di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza.

Richiedere il bonus è molto semplice. Da Gennaio 2021, infatti, non è più necessario fare domanda per l’ottenimento del bonus, ma questo verrà rilasciato secondo i criteri sopra citati, sotto forma di sconto direttamente in bolletta. Ad occuparsi di ciò sarà l’ARERA, che individuerà chi beneficia del bonus basandosi sui dati dell’INPS. Tuttavia, l’unica operazione necessaria che il richiedente deve effettuare è la richiesta del modello ISEE o del reddito/pensione di cittadinanza.